Vito Giacino in carcere. Alessandra Lodi agli arresti domiciliari

17 febbraio 2014. Vito Giacino è in carcere. Dal giorno delle sue dimissioni (15 novembre 2013) si è auto esiliato in casa, per tre mesi, con la moglie.

Accusa: concussione, corruzione e induzione indebita a dare o promettere utilità, in concorso con la moglie, avvocato Alessandra Lodi. Giacino, “abusando della sua qualità e dei suoi poteri, costringeva e induceva Leardini a dargli indebitamente oltre 600.000 euro tra contanti e tangenti mascherate da consulenze, commissionate alla moglie avvocato”.

N.B. Le notizie che riportiamo nei prossimi articoli sul caso Giacino e che coinvolgono aziende e persone di varia provenienza sono apparse, con ampio rilievo, sulla stampa locale

Lascia un commento

Archiviato in Caso Giacino, Urbanistica, Vicende giudiziarie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...