Archivi categoria: Settima Circosrizione

Il Piano degli Interventi in VII^ Circoscrizione (San Michele, Madonna di Campagna, Porto San Pancrazio, Castiglione).

I quartieri delle tante abitazioni vuote e ancora invendute. E ne facciamo ancora: tante!

Opere pubbliche di compensazione, per 11 milioni:

San Michele e Madonna di Campagna:

– abitazioni per circa 500 appartamenti;

– parcheggi scambiatori presso il casello di Verona Est e in via Dolomiti;

– riqualificazione di viale Venezia e rotatorie varie;

– polo scolastico a nord di San Michele;

– palestra in via Tiberghien.

– Castiglione: parchi gioco, parcheggi, piste ciclabili; campo sportivo con spogliatoi; sistemazione strade e marciapiedi.

Porto San Pancrazio:

– abitazioni per circa 500 appartamenti;

– nuova struttura sportiva nell’ex area Poggi.

A quelli già scritti vanno sommati i 1.800 approvati con altri strumenti urbanistici; non rientrano nel P.I., ma occorre tenerli presenti insieme per avere coscienza dell’enormità degli interventi in questi territori:

– ex Tiberghien: circa 650 tra negozi e abitazioni;

– ex Cantine Pasqua: circa 160 appartamenti;

– tra le piscine di via Montebianco, la grande rotonda di via Unità d’Italia e la Tangenziale Est;

– grande intervento di 270 appartamenti in area di 20.400 mq; un centro commerciale di 25.000 mq e 8.000 mq di terziario. L’Amministrazione Zanotto vi prevedeva un grande parcheggio scambiatore, al capolinea del filobus. Ipotesi ripresa nei mesi scorsi. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Eredità Tosi, Piano degli Interventi 2011, Settima Circosrizione, Urbanistica

Piano degli Interventi in II^ Circoscrizione: Situazione idrogeologica della fascia nord di Verona (Circoscrizioni II^ , VI^ , VIII^)

Urge un progetto per salvaguardare il territorio, in particolare nelle valli e lungo i corsi d’acqua.

Ci preme ricordare quanto recentemente accaduto nel territorio veronese: Possiamo dimenticare il disastro che ha colpito Monteforte e Soave? Pare di sì. L’inverno 2010-11 dovrebbe essere ricordato come la stagione dei crolli: il terreno cede ad ogni pioggia consistente:

– crolla un muro esterno del Parco delle Colombare, sulle Torricelle. Strada chiusa e traffico in tilt;

– frana da un costone roccioso in via Montalto, a Olivé (Montorio): ostruisce la strada che collega una decina di famiglie con il paese;

– isolati i residenti di via Abate Caliaro, a Poiano, a causa di una frana: un costone roccioso si è staccato dalle pendici delle Torricelle. Agibile in 10 giorni;

– altro crollo sulle Torricelle, a poca distanza da quello di 15 giorni prima, in zona Castel San Felice, accanto all’ingresso del Parco delle Colombare: cede la sede stradale lungo 50 metri;

– voragine nella strada principale di Montorio. Nell’importante via Olmo, su cui passano anche i mezzi pubblici, si crea una buca di circa un metro di diametro;

– Poiano: il sottopasso che porta alla frazione è inagibile per una grossa buca;

– allarme anche in città, in via Andrea Doria, per una enorme buca nel manto stradale;

– cedono muretti di pietra dei terrazzamenti; frane e smottamenti rendono insidiose le zone collinari;

– un condominio in via Marsala viene evacuato per motivi di sicurezza;

– smottamento in via Mameli, sul torrente Crencano;

– a Montorio: frana in via Segheria e smottamento in via Monte Navegno: i detriti hanno occupato la carreggiata per un tratto di circa 10 metri; Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Eredità Tosi, Piano degli Interventi 2011, Seconda Circosrizione, Sesta Circosrizione, Settima Circosrizione, Urbanistica