Archivi categoria: La Scuola

Il futuro: i professori regionali?

* Roberto Formigoni, presidente della Lombardia, propone il modello federalista della scuola, “per elevare la qualità”:

– stop alle graduatorie nazionali;

– reclutamento diretto dei professori da parte delle scuole su base regionale. Deve essere la scuola a scegliere gli insegnanti. Chiunque può iscriversi all’albo regionale, garantendo la permanenza nel territorio per almeno un ciclo di studio di cinque anni; Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, La Scuola, Riflessioni

Lo Stato non vuole spendere per i bambini

Paola Milani (professore del Dipartimento di Scienze dell’Educazione – Padova):

“Un modello pedagogico sarà spazzato via. Nel nome del risparmio. Lo Stato vuole spendere meno, non meglio, per l’educazione dei bmbini. L’educazione dei bambini è questione in cui ogni Stato civile deve fare il meglio dei suoi investimenti. Al momento dell’iscrizione dei bambini alla scuola primaria ai genitori è chiesto di dichiarare un’opzione per il modulo orario che desiderano per i figli. Molte famiglie hanno chiesto il tempo pieno e il tempo lungo, ma sono alle prese con i seguenti interrogativi: il tempo pieno c’è o non c’è? E il tempo lungo? Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, La Scuola, Riflessioni

La nostra scuola: la voce ad altri commentatori

* Edoardo Patriarca. I nostri bambini e ragazzi sono al centro del nostro impegno, come lo sono la relazione docente-alunno e la qualità della scuola, che deve essere capace di premiare il merito. La voglia di imparare è il cuore della questione educativa: professori e maestri ci hanno trasmesso questo desiderio perché lo incarnavano. Il Ministero, in vista di questa “riforma” non ha sentito il dovere di interpellare né loro né le famiglie che misurano l’offerta formativa. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, La Scuola, Riflessioni

Commenti sulla riforma della scuola

La parola sulla scuola a commentatori che ci possono aiutare nel giudizio

* Giuseppe De Rita. Nei confronti della scuola c’è disaffezione: degli allievi (bullismo, abbandoni) e di parte del corpo insegnante. Altre agenzie formative evolvono: è in crisi la funzione educativa della famiglia. Acquistano importanza crescente sui giovani le nuove tecnologie di comunicazione, la televisione e gli eventi collettivi. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, La Scuola, Riflessioni

La voce del Centro Sinistra sulla “riforma” della scuola

La voce del Centro Sinistra sulla “riforma” della scuola

* P.D.: “Non è una riforma, ma un programma di tagli. Tremonti ha detto che si debbono risparmiare 8 miliardi e la Gelmini è al lavoro per  realizzare i tagli. L’unico obiettivo è il taglio dei fondi alla scuola pubblica, ottenuto tagliando gli insegnanti. E’ inammissibile che la manovra sulla scuola venga pensata dal Ministro dell’Economia. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, La Scuola, Riflessioni

I sindacati: quando mai si impara di più stando meno a scuola?

Responsabile è il ‘lupo famelico’, “il tagliatore”: Giulio Tremonti.

Settembre 2008. Il governo non apre il confronto, tanto meno coi sindacati, e blinda i decreti.

Ascoltiamo l’insegnante Ivana Luppi: “Non si può rispondere a problemi complessi con risposte semplici. E’ difficile cambiare una società partendo da provvedimenti esteriori. Lavorare in gruppo è stimolante e utile ai bambini. A fare le spese della “riforma” saranno le famiglie più povere”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, La Scuola, Riflessioni

Riforma della scuola: Umberto Bossi

Umberto Bossi. Segno del malessere e della confusione in atto

Estate 2008. Umberto Bossi: “Mettono a fare i ministri dell’Istruzione gente che non ha mai fatto l’insegnante. Per capire cosa serve alla scuola bisogna esserci stati dentro; aver fatto come minimo l’insegnante”. “Occorre decidere se la scuola è fabbrica di stipendi o servizio alle famiglie”. Il maestro unico? “Risparmiare va bene, ma un solo insegnante rovina i bambini”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, La Scuola, Riflessioni