Archivi tag: Berlusconi

Repubblica o sultanato?

REPUBBLICA O SULTANATO? E’ DA RECUPERARE L`ORGOGLIO DELLA POLITICA

L’Italia è inchiodata in una guerriglia spietata tra parti politiche. Il problema italiano non è Berlusconi o lo scontro tra Berlusconi e Fini, ma un fenomeno più serio: il berlusconismo. Da un trentennio in Italia un sistematico lavoro di devastazione della cultura e dei valori ha quasi cancellato l’identità nazionale, costruita con fatica. Ai partiti si sono sostituiti i “professionisti della politica”, incapaci di rinnovarsi e di rinnovare il Paese, refrattari alla legalità, ambiziosi, senz’anima e senza ideali. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti

La P2 e la corruzione sono al governo del Paese

La P2 e la corruzione sono al governo del Paese. La Chiesa la denunci.

È il duro appello di mons. Luigi Bettazzi contenuto nell’editoriale di settembre di Mosaico di Pace, mensile promosso da Pax Christi.

Parte dalle notizie delle ultime settimane il vescovo emerito di Ivrea: la cosiddetta P3 – così chiamata “in analogia alla P2” di Licio Gelli – “ sarebbe una Loggia massonica impegnata a manovrare le istituzioni e a organizzare opportunità finanziarie a vantaggio del governo e di personaggi partecipi o comunque amici del governo. Se la democrazia è, come indica l’etimologia, il ‘potere del popolo’, questo non può esercitarsi se non nella trasparenza e oggettività dell’informazione, che permetta ad ogni cittadino di fare le scelte con consapevolezza e libertà e lo garantisca e lo difenda da tutte le manipolazioni e le pressioni. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti

Manovra economica: chi paga? (5)

La manovra economica di classe va oltre :

– Chi evade il fisco continua a evaderlo: le entrate diminuiscono;

– Il governo Berlusconi, nel 2008, abolisce l’ici per la prima casa. “Bene!”, vien da dire. E infatti questa decisione strombazzata ha procurato molti voti a Berlusconi. Peccato che si sia trattato di un ulteriore regalo ai ricchi. Infatti il governo Prodi aveva già tolto l’ici per la prima casa a ‘poveri’ e ceto medio. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Manovra economica, Riflessioni

La casa del Governo

Il Presidente del Consiglio Berlusconi riunisce i ministri a palazzo Grazioli, la sua casa romana; riceve il primo ministro russo Putin nella sua villa in Sardegna; colloquia con la Presidente croata nella sua proprietà in Lombardia;… Da questa estate pare che privilegi, per gli incontri che contano, una villa di amici romani. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti

Presenza e qualità dei parlamentari europei italiani (7)

Silvio Berlusconi, nel suo ruolo di parlamentare europeo (20 luglio 1999 – 20 giugno 2001. Non aveva cariche di governo), è stato presente 10 volte su 131 sedute. Record assoluto di assenteismo: il 92,4%. Secondo: Marcello Dell’Utri. Terzo: Gianfranco Fini.

E Berlusconi ha il coraggio di dire: “I candidati sono spesso vecchi arnesi della politica: le sinistre liberano il campo in Italia e li mandano in Europa in pensione, soltanto interessati al compenso e molto spesso assenteisti. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Europa, Riflessioni

A noi l’Unione Europea interessa (6)

Ma costruire l’unità europea non entra nel dibattito politico.

Non c’è un progetto di Europa condiviso dal popolo europeo. L’europeismo deve farsi sentire dal basso. Ma che ne sappiamo noi europei dell’Unione Europea? A quanti, tra i nostri pseudo politici sta a cuore l’Europa?

Qualcuno ha sentito Berlusconi parlare seriamente con noi popolo delle prospettive dell’Europa?

Bossi è ripiegato nel suo cortile padano. Oggi fa qualche apertura, ma i danni che ha creato all’idea di Europa ce li porteremo in groppa per decenni. Pensiamo solo alla guerra all’euro Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Europa, Riflessioni

Ci fidiamo di quest’uomo?

Ci fidiamo di quest’uomo. Come si spiega?

Berlusconi ha la stima di molti italiani. Mi domando come possa essere possibile tenuto conto delle figuracce fatte nei rapporti internazionali:

– ha definito “kapò” un deputato tedesco;

– si è vantato di aver acquisito, grazie al suo sex-appeal, il parere favorevole della Presidente finlandese circa la scelta di una città italiana per l’agenzia alimentare dell’U.E., causando la protesta del governo finlandese nei confronti dell’Italia; Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti