Archivi categoria: Conosciamo la Lega Nord

Non voteranno mai

“Ogni individuo ha il diritto di partecipare al governo del proprio paese, sia direttamente sia attraverso rappresentanti liberamente scelti. … La volontà popolare è il fondamento dell’autorità del governo; tale volontà deve essere espressa attraverso periodiche e veritiere elezioni … “ (Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo, n° 21).

da: Conosciamo la Lega Nord (18)

Novembre 2009. Flavia Perina e Fabio Granata (finiani), Valter Veltroni e Salvatore Vassallo (PD), Roberto Rao (UDC) e Leoluca Orlando (IdV) presentano una proposta di legge per il voto agli immigrati alle elezioni amministrative. La proposta prevede che i cittadini di uno Stato straniero, non membro dell’UE, e gli apolidi possano votare alle elezioni comunali e circoscrizionali, purché risiedano nel nostro Paese da 5 anni con permesso di soggiorno. Gli stessi potranno candidarsi come consiglieri.

Gianfranco Fini: “Non ho una ricetta; faccio delle riflessioni che non possono essere liquidate come boutade estemporanee: è tema che ci occuperà per i prossimi 20 anni. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Tornano le crociate. Comune deromenizzato?

“La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e di trattati internazionali” (Costituzione della Repubblica Italiana, n° 10)

da: Conosciamo la Lega Nord (17)

La crociata che il sindaco Tosi proclama e realizza per cacciare da Verona tutti i diversi, dai Rom ai centri sociali, dagli sbandati ai barboni, assomiglia, fatte le debite proporzioni, alle crociate della storia lontana e recente: da quella che doveva portare i crociati a liberare dai turchi i luoghi sacri e invece si fermò a saccheggiare la cristiana Costantinopoli; alla più recente che doveva portare Bush a catturare Osama Bin Laden in  Medio Oriente e invece tentò di impossessarsi dei vasti giacimenti petroliferi dell’Iraq. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Questo matrimonio non s’ha da fare

“Uomini e donne in età adatta hanno il diritto di sposarsi e di fondare una famiglia, senza alcuna limitazione di razza, cittadinanza o religione” (Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo, n° 16)

da: Conosciamo la Lega Nord (16)

Sposarsi è diritto o no? Dipende o no dalla cittadinanza?

Pacchetto sicurezza. Luglio 2009: “Chi non ha il permesso di soggiorno non può sposarsi”.

Si stravolgono i diritti e la vita di migliaia di clandestini.

E’ vero: in questi anni abbiamo assistito a matrimoni di comodo, tra anziani e ragazze bellissime di tutti i paesi del mondo; Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Permesso di soggiorno a punti?

“Ogni individuo ha il diritto di cercare e di godere in altri paesi asilo dalle Persecuzioni”. “Ogni individuo ha diritto a una cittadinanza. Nessun individuo potrà essere arbitrariamente privato della sua cittadinanza, né del diritto di mutare cittadinanza” (Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo, n° 14 e 15)

da: Conosciamo la Lega Nord (15)

I Senatori della Lega e il ministro Maroni, alla fine del 2008, vogliono introdurre il permesso di soggiorno a punti per gli extracomunitari, con le stesse modalità della patente di guida. In caso di condanna o di sanzioni amministrative e tributarie, si segnano per distinguere chi rispetta le regole da chi non le rispetta. Chi viola le leggi vede diminuire il monte punti fino a esaurimento con conseguente espulsione.

Interviene il ministro Sacconi su “Il Corriere della Sera” del 22-11-09: “E’ impossibile fermare l’immigrazione; è indispensabile governarla e tenere insieme legalità e inclusione. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Come vanno i processi ai clandestini?

“Ogni individuo ha diritto alla libertà di movimento e di residenza entro i confini di ogni Stato. Ogni individuo ha diritto di lasciare qualsiasi paese, incluso il proprio, e di ritornare nel proprio paese” (Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo, 13)

da: Conosciamo la Lega Nord (14)

Processi per immigrati clandestini: rinvii di massa a Verona e a Legnago: “Soggetto non rintracciabile”. Imputato uccel di bosco. Rinvio.

E’ il nuovo reato introdotto col “pacchetto sicurezza” del’8 agosto 2009.

Schinaia: “Il copione si ripresenta anche a Verona. E’ carico di lavoro aggiuntivo, con udienze settimanali. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Mutuo casa: contributi regionali?

Contributi regionale ai cittadini che hanno contratto un mutuo per la casa?

No, se vanno anche a stranieri

“Ogni individuo ha diritto a un tenore di vita sufficiente a garantire la salute e il benessere proprio e della sua famiglia, con particolare riguardo all’alimentazione, al vestiario, all’abitazione, alle cure mediche e ai servizi sociali” (Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo, n° 25)

Regione Veneto. Giugno 2009. C’è l’elenco dei cittadini che hanno contratto un mutuo per l’acquisto della casa e che, non riuscendo a far fronte al pagamento delle rate, rischiano di perdere l’abitazione. Un contributo regionale per loro?

Figurarsi i leghisti nostrani! Fanno due conti per confermare i loro sospetti: ai primi 100 posti compaiono 70 nomi stranieri. Alla fine i foresti sono 438, poco meno della metà. Inaccettabile. Si arrabbia l’allora presidente Galan: Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

I soldi tolti alle famiglie in difficoltà economiche dove vanno?

I soldi tolti alle famiglie in difficoltà economiche dove vanno?

500.000 euro vanno all’identità veneta; finanziano così feste della befana, i pan e vin, presepi viventi, i mestieranti dei tempi andati, corsi di aggiornamento per docenti sul teatro in lingua veneta; il concorso “Disegna el Leon veneto” e la celebrazione di una “Festa del popolo veneto” il 25 marzo 2009. Soldi poi ai cantastorie e alle manifestazioni che “contribuiscono a mantenere vive la cultura e la storia del Veneto”. Spiega l’assessore leghista Franco Manzato: “La mia visione dell’identità veneta è ampia: si va dalle sagre, al teatro nelle scuole fino al design degli artisti veneti. Tutti questi aspetti vanno finanziati e non si può dire che togliamo soldi al sociale: amministrare significa avere una visione completa dei bisogni di una società. E bisogna dare i soldi per l’inglese così come per il dialetto”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni