Archivi del giorno: 28 marzo 2014

Indagini su Alessandra Lodi

 

Scorrendo le entrate della dichiarazione dei redditi, gli inquirenti notano la forte lievitazione:

– anno 2006: 10.000 euro;

– anno 2008: 13.000;

– anno 2009: 112.000;

– anno 2010: 223.000;

– anno 2011: 258.000;

– anno 2012: 325.000. Nello stesso anno Giacino denuncia 82.000 euro.

In base ai 15 faldoni di documenti sequestrati, oltre a quelle pagate da Leardini, la Lodi denuncia le seguenti entrate:

– Comune di Lavagno: 11.000 euro;

– acquisto di quote Malastrana Parking di Praga: 18.000 euro;

– Peep mai fatto nel territorio di Lazise: 65.000 euro. Lei e Vito erano i legali della venditrice;

– transazione Winsemann a Lavagno: 21.222 euro. Emise fattura la Lodi;

– assistenza stragiudiziale per un’operazione a San Martino B.A.: 17.685 euro (fattura Lodi in qualità di legale privata).

– “Serenissima Partecipazioni spa” paga parcelle per un totale di 283.000, “in linea con il mercato”.

Il legale rappresentante dichiara di aver scelto la Lodi come consulente perché moglie di un professionista diventato vicesindaco e assessore all’Urbanistica di Verona. Significava “un occhio di comprensione della pubblica amministrazione, cosa risultata vera”.

I comuni di Lavagno e di San Martino B.A., oltre a quello di Lazise (di cui tratteremo in seguito), sono citati nell’inchiesta: le consulenze della Lodi sarebbero arrivate nell’Est veronese grazie all’interessamento del marito. La Lodi agisce in questi due territori come legale di privati, non dei Comuni. Lo precisano i due sindaci: Albi e Avesani, che non hanno avuto a che fare con lei.

Altri amici di Giacino, titolari di società, hanno liquidato alla Lodi 12.000 euro all’anno, per tre anni: dal 2010 al 2012. Un’altra spa sottoscrisse una consulenza alla Lodi per il 2009 e il 2010 (totale: 25.000 euro): il legale rappresentante era amico di Giacino. Gip: “L’incarico veniva sollecitato in virtù dell’amicizia che legava uno dei soci a Giacino, il quale in prima persona chiedeva all’amico di trovare qualche azienda che permettesse alla moglie di fare esperienza nel settore: controllo contratti, recupero crediti, piccoli incarichi di diritto civile”.

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Caso Giacino, Urbanistica, Vicende giudiziarie