Archivi tag: Passante Nord

Emergono le novità del nuovo traforo

Restano la doppia carreggiata, la galleria a doppia canna, gli svincoli. Spariscono:

– una ventina di opere accessorie

– la rampa di immissione da via Valpantena

– la bretella per la Valpolicella

– gli autoparchi e le aree di servizio Gardesane e Bresciana

– l’impianto di trattamento dei fumi all’uscita del tunnel, con risparmio di 11.250.000 euro

– un pezzo del parcheggio di Ca’ di Cozzi, che resta solo a livello di superficie

Banco Popolare si dice “disponibile a valutare l’eventuale finanziabilità del progetto alla luce di documentazione aggiuntiva che ci vorrete fornire. La presente lettera costituisce una manifestazione di interesse non vincolante”.

Il gruppo finanziario Equita, società di intermediazione mobiliare che non può erogare credito, presieduta da Alessandro Profumo, giudica il progetto “in linea con altre iniziative recentemente finanziate da primari istituti di credito” e si offre come advisor per il “reperimento delle risorse finanziarie necessarie”.

Abertis sceglie “per il momento di non intervenire nell’iniziativa”.

Costo dell’opera: si riduce da 436 a 349,7 milioni, con un taglio del 19,8%, pari a 86,3 milioni.

Tuona Bertucco: “Gli annunci del sindaco Tosi sono aria fritta. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Amministrazione Tosi, Elezioni comunali 2017, Passante Nord

Strada in discesa per realizzare il tunnel ?

Nessuna illusione:

– consigliere Bertucco: “Quelle di Tosi sono chiacchiere. Abbiamo solo una sua dichiarazione: l’ennesima sparata per cercare di prendere tempo e coprire il fatto che Abertis, di cui tanto si era parlato e millantato, non ne vuol sapere di questo affare e si chiama fuori (guarda un po’!) proprio adesso che il traforo sarebbe bancabile”.

– presidente del Comitato anti traforo Alberto Sperotto: “C’è un’unica certezza: nessuna impresa si è detta disponibile a costruire l’opera. Come possano delle banche, oggi, dirsi disponibili a finanziare l’opera, appare un mistero, tanto più se si pensa che, con l’eliminazione delle stazioni di servizio, verranno a mancare ricavi sempre considerati indispensabili. Il taglio di 100 milioni dimostra che o prima erano annunciati costi non necessari o adesso si tagliano aspetti di fondamentale importanza”.

Lo dimostra in modo chiaro Technital, capofila dell’Ati. Dopo tentativi infruttuosi di trovare nuovi promotori, Technital è sola, proprio mentre sta vivendo una dolorosa ristrutturazione. Se nessun concorrente si presenta alla gara, l’intero onere del project ricadrà sulle sua fragili spalle. Questo spiega la proposta di Massimo Raccosta (Technital): Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Amministrazione Tosi, Elezioni comunali 2017, Passante Nord

Gennaio (2017) di fuoco

Il sindaco Tosi annuncia: “Una nota ufficiale comunica che l’ultimo progetto presentato per il traforo delle Torricelle è bancabile. Due importanti gruppi finanziari sono pronti a mettere i soldi. Si dovrà rifare l’ultima parte della gara d’appalto, ma si riparte. L’Ati sarà capitanata da Technital. Su questa proposta le imprese sono pronte ad andare avanti”.

Qualcuno ci crede?

Consigliere Bertucco: “E’ scandaloso che, sul suo progetto bandiera, il Sindaco continui a mettere in giro voci senza un solo documento di appoggio. Ennesima mossa dettata dalla disperazione. Ennesimo tentativo di puntellare un progetto faraonico al solo scopo di non ammettere il naufragio di un progetto politicamente strombazzato e di non pretendere il pagamento della fideiussione di 8 milioni, data da Technital quale garanzia che il tunnel sarebbe stato realizzato. O ci prendevano in giro prima o ci prendono in giro adesso dicendoci che è possibile una riduzione dei costi del 20%, senza intaccare i punti qualificanti del progetto. Penoso. Togliere 100 milioni è pura propaganda. L’adesione di Abertis: solo chiacchiere, in assenza di riscontri scritti”.

Che cosa si sa del nuovo progetto ? Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Amministrazione Tosi, Elezioni comunali 2017, Passante Nord

Nota conclusiva e sconsolata di Tito Brunelli

Non capisco. Già nel 2012 Technital ha dichiarato che non c’erano i soldi per realizzare il traforo delle Torricelle. Per il vero lo aveva fatto capire anche prima. Pochi mesi fa poi la stessa Technital, con la “Mantovani spa” e con i costruttori di Ati, ha detto che realizzare il progetto originario del traforo era economicamente impossibile (per questo hanno proposto di puntare su una sola canna, rinviando la seconda a quando le entrate dei pedaggi lo avessero permesso).

Se nei prossimi giorni o mesi Technital dicesse che il traforo si può fare e che i soldi ci sono, che significato potrebbe avere? Certamente non quello che fare il traforo a due canne è possibile.

Quale allora?

Lascia un commento

Archiviato in Parere di Tito Brunelli, Passante Nord, Traforo Torricelle

Notizie di gennaio 2015

Commissione consiliare comunale: il 15 febbraio Technital farà sapere se se la sente di tornare al progetto originale del traforo delle Torricelle.

Lo studio legale Cancrini, con una lettera, dichiara che, in base alla legge Salva Italia, è possibile modificare il Piano Finanziario, essendo mutate le condizioni generali dell’economia.

Al consigliere Daniele Polato, che riferisce che i 53 milioni di Serenissima non risultano nei bilanci della società autostradale, risponde l’assessore Corsi: “Questi soldi non sono a bilancio per un problema di Iva in fase di superamento. Quei soldi servono per opere collaterali: non sono determinanti”.

Le certezze sono poche. Giorgio Zanoni, dirigente settore Mobilità: “In Italia la crisi ha fermato la quasi totalità dei project financing”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Infrastrutture, Passante Nord, Traforo Torricelle

Nota conclusiva di Tito Brunelli

Sconcertante

La vicenda Passante Nord con traforo delle Torricelle e ponte sull’Adige lascia perplessi e senza parole. Affermazioni e azioni di amministratori di una città come Verona, che ha una dignità, ci fanno temere per il nostro futuro e mettono in dubbio le capacità e la serietà della “nuova politica” e dei “nuovi politici”. Già abbiamo affrontato molti nodi importanti nella precedente trattazione. Ora riprendiamo alcuni punti preoccupanti.

Primo. Quando Technital e sindaco Tosi hanno abbandonato il progetto della galleria a due canne e hanno puntato alla galleria a due tempi, hanno detto che non c’era alternativa; che la galleria a due canne era improponibile sul piano economico; che le banche non davano prestiti. Notiamo: nel 2013 la doppia galleria era fattibile e pagabile; nel 2014 non è fattibile perché non trova finanziamenti; nel gennaio 2015 diventa di nuovo fattibile e può essere finanziata. Qualcosa non quadra. Le spiegazioni elencate smentiscono se stesse. Non è possibile.

Secondo. Comune e Lega Nord presentano il traforo come sistema ecologico, non inquinante, interrato, invisibile. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Parere di Tito Brunelli, Passante Nord, Traforo Torricelle

Contributo del giornalista Alessio Corazza

Da “Il Corriere di Verona” del 10-12-14

L’idea che il progetto del traforo delle Torricelle, nato in tempi di vacche grasse, credito facile e traffico automobilistico crescente, potesse scollinare indenne gli anni della grande crisi attraverso un aggiustamento in corso d’opera, si è rivelata una pia illusione. Il pronunciamento dell’Autorità nazionale anticorruzione di Raffaele Cantone suona come un “De profundis” non solo per la gara d’appalto, ma per l’intera opera. La proposta dei promotori di poter realizzare il traforo a stralci nasceva infatti da problemi concreti e apparentemente insuperabili. “Non c’è alternativa a meno che non si voglia tornare al Cipe e aspettare un molto improbabile finanziamento dal Ministero. Ma di questi tempi non ci spererei”, diceva l’ingegner Gianfranco Zoletto, uno degli amministratori delegati della Mantovani spa, che avrebbe dovuto raccogliere il testimone da Technital una volta che dalla progettazione si fosse passati ai cantieri. Molto probabilmente è un problema di soldi: Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Infrastrutture, Passante Nord, Traforo Torricelle