Regione Veneto. Finanziamento alle famiglie colpite dalla crisi?

Regione Veneto. Finanziamento alle famiglie colpite dalla crisi?

Sì se va solo alle famiglie “venete”. Altrimenti meglio darli all’identità veneta.

“Ogni individuo che lavora ha diritto a una remunerazione equa e soddisfacente che assicuri a lui stesso e alla sua famiglia una esistenza conforme alla dignità umana ed integrata, se necessario, da altri mezzi di protezione sociale (Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo, n° 23)

Regione Veneto. Legge finanziaria 2009. La Giunta prevede un fondo di 4 milioni per il sostegno alle famiglie colpite dalla crisi. La Lega ottiene che la cittadinanza sia requisito per l’accesso al fondo; pretende che esso sia ad esclusivo appannaggio dei nuclei con almeno un genitore veneto: precedenza alle famiglie venete ed esclusione di quelle immigrate. Conclusione: il fondo salta del tutto; viene cancellato.

Parte dei soldi destinati alle famiglie (500.000 euro sui 4 milioni) viene dirottata al fondo per l’identità veneta. Gli altri soldi sono distribuiti tra le voci del bilancio, a cominciare dai mutui sulla prima casa.

L’allora assessore regionale ai Servizi Sociali, Stefano Valdegamberi, accusa la Lega di “togliere i soldi alle famiglie per finanziare quattro feste padane di paese. Si potevano dare prestiti a tasso zero. La Lega vede extracomunitari dappertutto ed è riuscita ad affogare il buon senso nell’ideologia. Il Veneto non deve diventare la cittadella dei garantiti attorniati da una fascia di esclusi che non hanno diritti e quindi neppure doveri”.

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...