Novità di rilievo nel 2016: Tasse

Nel triennio 2012-2015 la Tari, a Verona, è aumentata dell’8%. Altrove è cresciuta di più.

Aprile 2016. L’assessore Paloschi presenta il Piano finanziario per la gestione dei rifiuti. La TARI 2016 sarà più cara: + 1,6 % per un singl; + 1,45% per una famiglia di 3 persone, con appartamento di 90 mq. L’aumento medio per le famiglie è sui 2 o 3% all’anno. Per gli usi “non domestici”, come i capannoni a uso produttivo, l’aumento minimo sarà del 2,67%. Quello massimo sarà per bar e pasticcerie: 4,35%.

Agosto. Secondo uno studio UIL, Verona, dopo Belluno, è la seconda città più virtuosa del Nord Est (nona a livello nazionale) per il costo dei rifiuti. In media ogni famiglia veronese paga 187,40 euro l’anno. Miglioranzi è soddisfatto: “Nel 2016 abbasseremo la tassa rifiuti. Gli utili saranno investiti in nuovi servizi”.

Si è fatto abbastanza? Paternoster, ex fedelissimo di Flavio Tosi e già presidente di AGSM e di AMIA, denuncia che la raccolta differenziata a Verona è bloccata ad opera della Giunta comunale.

Bertucco (PD): “Se ne accorge solo ora?

Paternoster era a conoscenza della decisione di Giunta del 2011; doveva denunciarla a tempo debito, non dopo 5 anni. Il presidente AMIA Miglioranzi ci ha assicurato che il piano per estendere il “porta a porta” è pronto: manca solo il via libera della Giunta. Attendiamo un sussulto”.

I sindacati dell’azienda e i consiglieri Bertucco e La Paglia (PD) denunciano che i mezzi usati da AMIA per la raccolta dei rifiuti sono malandati e insicuri. Sono “frequenti i cedimenti strutturali e meccanici; continue avarie e guasti mettono a rischio l’incolumità dei lavoratori e dei cittadini utenti e impediscono di completare i servizi. Questo quadro stride con quanto sappiamo per vie ufficiali e non circa l’altissima efficienza manutentiva del parco auto aziendali in uso dei vertici”.

Lascia un commento

Archiviato in AMIA, Amministrazione Tosi, Aziende partecipate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...