Archivi tag: scuola infanzia

I veri problemi

 Natale 2013. Fino ad alcuni anni fa, il servizio scolastico del Comune di Verona era eccellente: punto di orgoglio della città. Oggi: insegnanti sotto organico, sovraccaricate di lavoro; piccoli disorientati: non sanno individuare la loro maestra. Quanto emerge svilisce le 31 scuole dell’infanzia comunali. Lo ha prospettato, nel luglio scorso, l’assessore all’Istruzione Benetti che, con una relazione alla Giunta comunale, ha comunicato le sue perplessità sulla riorganizzazione della scuola dopo la modifica dei contratti dei docenti. Nell’aprile 2010 il Comune ha imposto i contratti degli enti locali in sostituzione di quelli della scuola statale. L’aumento delle ore frontali e di quelle per le attività di intersezione ha permesso il recupero di 21 maestre, ma ha comportato il trasferimento di metà di esse in una sede diversa, determinando “un significativo impatto su almeno un quinto dell’utenza, pari a circa 550 famiglie”, private di una delle due maestre di riferimento. Benetti chiede quindi di “valutare l’opportunità di procedere all’assunzione a tempo determinato del numero degli insegnanti necessario a coprire il fabbisogno per l’anno scolastico 2013-14”.

Elisa La Paglia: “La centralità del bambino è ineludibile. L’Amministrazione ha un progetto didattico ed educativo?”.

Orietta Salemi: “Incredibile! L’Assessore all’Istruzione ha dovuto adeguarsi alle scelte di Giunta”.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Aziende partecipate, Commenti, enti economici veronesi, Eredità Tosi, Scuole per l'infanzia

Scuola dell’Infanzia. La voce delle maestre. (11)

Costituzione della Repubblica Italiana, n° 34:

“La scuola è aperta a tutti. L’istruzione inferiore, impartita per almeno otto anni, è obbligatoria e gratuita. I capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. La Repubblica rende effettivo questo diritto con borse di studio, assegni alle famiglie ed altre provvidenze, che devono essere attribuite per concorso”.

Scuola dell’Infanzia. Ascoltiamo le maestre.

I loro slogan: “I bambini veronesi hanno le scuole più belle d’Italia. Non roviniamole” – “Le scuole non devono diventare parcheggi”.

– La loro voce: “Ci sentiamo svilite nella nostra professione, coltivata con tanta passione, con anni di esperienza, corsi di formazione e aggiornamento. Da insegnanti ci vogliono declassare a impiegati comunali, cancellando di colpo tutto il nostro lavoro per ottenere scuole di qualità. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Comune Verona, La Scuola, Riflessioni

Il dibattito “istituzionale” sulla Scuola comunale dell’Infanzia: Penoso (10)

Vale di più la trasmissione di una partita del Verona Hellas o la salvaguardia della Scuola dell’Infanzia?

* Le ragioni del sindaco Flavio Tosi:

– 10 febbraio 2010. Il Sindaco sfida in Consiglio comunale l’opposizione: “Assumetevi le vostre responsabilità presentando una delibera per mantenere lo status quo. Voi la votate e io garantirò il numero legale: il cambio del contratto è obbligatorio; se non viene attuato la Corte dei Conti può rivalersi sugli amministratori per un danno erariale di 1,5 milioni di euro. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Comune Verona, La Scuola, Riflessioni

La scuola dovrebbe essere la massima espressione del dialogo (9)

Costituzione della Repubblica Italiana, n° 3 :

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinione politica, di condizioni personali e sociali.

E’ compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di rurri i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”.

La scuola dovrebbe essere la massima espressione del dialogo: tra genitori, Comune e insegnanti

* I genitori chiedono maggior dialogo con l’Amministrazione. Dicono: “L’assessore precedente riuniva spesso i rappresentanti. L’attuale non ci ha mai convocati”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Comune Verona, La Scuola, Riflessioni

Il Comune di Verona e la sua Scuola dell’Infanzia: disimpegno evidente (8)

Un salto di due anni : 2010. Sarebbe potuto succedere ciò che sta succedendo se non ci fosse stata la “riforma” Gelmini? Cioè l’umiliazione della scuola che non sa reagire?

a) Il Comune di Verona e la sua Scuola dell’Infanzia: disimpegno evidente. Una demolizione.

* I dati:

– Le scuole materne comunali sono 31; le sezioni 103;

– le insegnanti della Scuola dell’Infanzia comunale sono 250;

– i bambini (dai tre ai cinque anni) iscritti alle scuole comunali sono 2.700;

– la capacità ricettiva delle scuole comunali è di 1.226 posti. Si aggiungono i 67 posti delle scuole private convenzionate. Totale: 1.293. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Comune Verona, La Scuola, Riflessioni

Cara scuola dell’infanzia!

Lettera inviata al giornale L’Arena e non pubblicata.

————————————————-

Cara scuola dell’infanzia!

Lettera di Pio Cinquetti, su “L’Arena” del 31-1-2010. Leggo e le riflessioni si accavallano.

La prima: perché l’amico Pio sente il dovere di richiamare noi Veronesi sul dovere di preservare la qualità della scuola dell’infanzia del Comune di Verona? Quando Verona racconta la sua storia ricorda figure come Gozzi, Giorgio Zanotto, Delaini, Gonella, che hanno segnato il profilo della città. Dovrà anche accorgersi di chi ha disegnato la crescita umana e culturale di generazioni di bambini e giovani; di Pio Cinquetti, ad esempio, che ha dato un contributo decisivo nel regalare alla città una scuola dell’infanzia invidiata. Tanti anni fa, in corsi promossi dall’Azione Cattolica, mi ha impressionato il fatto che Pio ripetere continuamente la parola “persona”, riferita a tutti, in particolare a chi conta meno: bambino persona, disabile persona, anziano persona, immigrato persona. La città che ringrazia per il progetto di scuola realizzato deve ascoltare persone come lui. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Comune Verona