Archivi tag: PIL

Crisi economica. Dramma o questione psicologica? (37)

La crisi economica: dramma per milioni di persone e di famiglie o questione psicologica?

Primi di luglio. Il governo italiano presenta il  suo “Documento programmazione economica e finanziaria” (Dpef), atteso dopo le pesanti critiche a Draghi e agli altri “catastrofisti”. Ebbene i dati sono confermati; anzi, le stime rilevano un peggioramento delle precedenti previsioni.

Per 2009 il Pil segna una diminuzione attorno al 5% Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, crisi economica, Riflessioni

Crisi economica. Dramma o questione psicologica? (5)

La crisi economica: dramma per milioni di persone e di famiglie o questione psicologica?

Rapporto tra debito pubblico e Pil:

– era del 105,8% nel 2008;

– secondo previsioni del governo a fine 2009 sarà al 114,3%;

– è previsto al 117,1% nel 2010.

Le casse dello Stato hanno un deficit in continuo aumento, che salirà al 6% del Pil nel 2010. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, crisi economica, Riflessioni

Crisi economica. Dramma o questione psicologica? (4)

La crisi economica: dramma per milioni di persone e di famiglie o questione psicologica?

Dati Pil (ricchezza prodotta nell’anno nel Paese).

– nel primo trimestre 2009 il Pil è a – 6% rispetto allo stesso periodo del 2008;

– è a – 2,6% rispetto al trimestre precedente.

Quello di gennaio-marzo 2009 è il quarto calo consecutivo.

Confindustria stima per maggio una nuova flessione dell’1,2%. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, crisi economica, Riflessioni

Ma dov’è questa crisi?

Tra il giugno 2008 e il giugno 2010 in Italia 507.000 persone perderanno il posto di lavoro: il 2,2% del totale. Se si tiene conto degli ex lavoratori, oggi in cassa integrazione, che formalmente conservano il rapporto di impiego, il numero delle persone che resteranno a casa è di 867.000.

Secondo il Centro Studi di Confindustria, il PIL (prodotto lordo) italiano nel 2009 subirà una frenata di almeno il 3,5%; nel 2010 risalirà dello 0,8%. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti

Robert Kennedy e il PIL

robertkennedy

Il 18 Marzo del 1968 Robert Kennedy pronunciava, presso l’università del Kansas, un discorso nel quale evidenziava -tra l’altro- l’inadeguatezza del PIL come indicatore del benessere delle nazioni economicamente sviluppate.
Tre mesi dopo veniva ucciso durante la sua campagna elettorale che lo avrebbe  probabilmente portato a divenire Presidente degli Stati Uniti d’America.

Non troveremo mai un fine per la nazione né una nostra personale soddisfazione nel mero perseguimento del benessere economico, nell’ammassare senza fine beni terreni.
Non possiamo misurare lo spirito nazionale sulla base dell’indice Dow-Jones, né i successi del paese sulla base del prodotto interno lordo (PIL).
Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti