Archivi tag: militari

Passa il disegno di legge sulla sicurezza (5)

carabinieri

E) E’ tempo che al centro dell’attenzione – invece di ronde, camionette militari che circolano, scippi, piccola delinquenza – ci sia la criminalità organizzata e imperante, che si diffonde.

E’ tempo che la si finisca di strombazzare la tolleranza zero sugli ubriachi e sugli incidenti, anche gravi, del sabato sera e che contemporaneamente si riducano gli stanziamento per l’acquisto degli etilometri, necessari per verificare se una persona ha bevuto alcol e in quale quantità. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Questione sicurezza, Riflessioni

Passa il disegno di legge sulla sicurezza (4)

C) A questo punto ci si deve proprio chiedere se la sicurezza sia la reale centralità della maggioranza Berlusconi-Bossi. Oggi più che di sicurezza reale si parla di percezione di sicurezza: vuole dire qualcosa. La politica del governo, in tutti i settori di impegno, privilegia l’apparenza: il vendere. Conta poco la verità. Conta poco il risultato concreto. Cosa conta risolvere i problemi se questo crea inimicizie e allontana alcuni cittadini? Conta che la gente abbia l’impressione che qualcosa si fa e che lo si possa propagandare. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Questione sicurezza, Riflessioni

Passa il disegno di legge sulla sicurezza (3)

autopolizia

B) Ma in che cosa consistono queste decisioni? Nell’evidente privilegio dato all’utilizzo di militari dell’esercito e dei volontari delle ronde rispetto a poliziotti e carabinieri, che si trovano

– lasciati a se stessi,

– senza soldi,

– senza benzina per le macchine,

– con polstrada, pantere e molte auto e moto fermi, perché rotti o per mancanza di soldi per la manutenzione, Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Questione sicurezza, Riflessioni

Immigrati e italiani insieme per il futuro da costruire (51)

“Nessun individuo sarà condannato per un comportamento che, al momento in cui sia stato perpetrato, non costituisse reato secondo il diritto interno o internazionale. Non potrà del pari essere inflitta alcuna pena superiore a quella applicabile al momento in cui il reato sia stato commesso” (Dichiarazione universale dei Diritti del’Uomo, n° 11)

Verona: città presidiata.

Da mesi operano in città pattuglie miste (polizia, carabinieri, esercito). L’attenzione dell’opinione pubblica e, di conseguenza, quella delle forze dell’ordine è rivolta verso gli stranieri: dal 4 agosto al 28 settembre 2008, su 3.771 persone sottoposte a controllo da parte dei militari, 1.882 sono straniere: quasi il 50%, su una popolazione di 8 stranieri ogni 100 abitanti. C’è accanimento nei loro confronti? Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Immigrati, Riflessioni

Passa il disegno di legge sulla sicurezza (2)

NOTE per capire

A) Il governo Berlusconi sta prendendo decisioni precise (manca ancora il “sì” definitivo del Senato) di cui occorre essere consapevoli. Le prende fino in fondo (pare: occorre verificare dopo la campagna elettorale), fino a sfidare le forze dell’ordine (poliziotti e carabinieri) così importanti per la sicurezza nazionale. Sono decisioni accettate di mala voglia da molti del Popolo della Libertà Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Questione sicurezza, Riflessioni

Passa il disegno di legge sulla sicurezza (1)

soldati_città

Nessun ragionamento tiene: la Camera dei Deputati vota il disegno di legge sulla sicurezza (13 maggio 2009).

I sindacati dei poliziotti protestano contro il governo, contro la decisione di riproporre le ronde come strumento principale per la sicurezza. E intanto la polizia resta sotto organico, senza mezzi e con gli straordinari non pagati. “E’ dal 2001 che si va avanti così”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Questione sicurezza, Riflessioni

E’ sufficiente puntare solo su esercito, ronde e forze dell’ordine?

E’ sufficiente e alla lunga produttivo puntare solo su esercito, ronde e forze dell’ordine?

O occorre prima di tutto l’educazione, altrimenti si rincorrono le violenze, ma queste sono destinate ad aumentare?

Metà aprile: don Mazzi è a Verona. Lo ascoltiamo:

“In una città di 250.000 abitanti ci sono più forze dell’ordine che a Milano. Il sindaco Tosi mi perdonerà, ma ronde e militari non servono a niente; quello che occorre per questi ragazzi è l’educazione. Ci sto male di tanto bullismo a Verona. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Questione sicurezza, Riflessioni