Archivi tag: migranti

Respinto

Tutti abbiamo visto i “respingimenti” dei migranti provenienti dal mare. Forse abbiamo guardato in faccia alcuni respinti. Sono stati riportati in Libia. Raramente abbiamo visto questi (respinti da noi Italiani; persone alla ricerca di una vita accettabile) nei campi di raccolta libici. Qualche volta ci è capitato di vedere i loro cadaveri martoriati e abbiamo sentito racconti raccapriccianti; storie di vita e di morte che preferiamo far finta di non sentire. La loro ‘fine’ è anche colpa nostra. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti

Anch’io, migrante, uomo come te!

Riceviamo e volentieri pubblichiamo queste riflessioni di Pax Christi Italia

Anch’io, migrante, uomo come te!

“Delle nostre parole dovremo rendere conto davanti alla Storia, ma dei nostri silenzi dovremo rendere conto davanti a Dio” (don Tonino Bello).
Sentiamo il rischio delle parole. Delle parole già dette, ripetute, scontate, di circostanza. Parole come vuoti a perdere di retorica.
E tuttavia sentiamo il dovere della parola. La parola che chiama “persona” ogni essere umano. Chiama persona – e non “negro”- l’immigrato. Di questa parola chiara, inequivocabile, sentiamo il bisogno, l’urgenza, la verità, per non cadere nei tranelli dei falsari, nella trappola dei demagoghi, nella rete dei complici.
Bisogna ripartire dal cuore del problema! Dal significato della persona! Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti

La guerra dichiarata al nemico migrante

Da “La Repubblica” del 17.05.2009

La guerra dichiarata al nemico migrante

di EUGENIO SCALFARI

Il tema dei migranti domina l’attenzione degli italiani e delle istituzioni che li rappresentano: Parlamento, governo, forze politiche, mass media, Chiesa, Presidente della Repubblica, intervenuto per condannare tentazioni di xenofobia e una retorica che si fa un vanto di chiudere la porta in faccia ad un popolo di disperati che dall’Africa e dall’Oriente tenta di raggiungere l’Europa.
La discussione sui barconi affollati di poveretti investe i problemi della sicurezza, del lavoro, della guerra tra poveri, della criminalità organizzata, ma anche l’etica, la solidarietà, la lotta contro le discriminazioni: un viluppo di problemi che non è semplice districare e che incide sulla sensibilità e sulle legittime paure degli italiani. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti