Archivi tag: Mauro Tedeschi

Piazza Vescovado: un romanzo di Mauro Tedeschi

Segnaliamo l’uscita tra pochi giorni di un libro che in forma romanzata parlerà della città di Verona dal punto di vista di cittadini, nei cui panni tanti di noi si possono riconoscere, condividere emozioni, esperienze, aspettative. Alla presentazione ci sarà anche Tito Brunelli, al quale è stata chiesta una testimonianza in base alla sua esperienza di ex-assessore ai servizi sociali e presidente dell’associazione Progetto Verona.

Guarda la presentazione del libro su youtube: http://www.youtube.com/watch?v=xyswXMDjNBM

Lascia un commento

Archiviato in Notizie

Assemblea pubblica sul tema “Quale giudizio sull’amministrazione Tosi”

La prossima assemblea è organizzata per la sera di venerdì 22 maggio 2009 – ore 21 – nella sede storica di via Brunelleschi 12 ed avrà per tema:

Quale giudizio sull’amministrazione Tosi

E’ tempo opportuno per porci questa domanda dopo due anni di governo della città.
Mauro Tedeschi, che ci ha accompagnato nelle assemblee di quest’anno, intervisterà Ciro Maschio, consigliere comunale del Popolo delle Libertà, Roberto Fasoli, consigliere comunale del Partito Democratico  e Piero Trabucchi, conoscitore dei problemi della città.
Ogni cittadino ha una sua visione sull’Amministrazione.
Occorre avere a disposizione dati concreti sui bisogni e sulle potenzialità della città e valutare le scelte che si compiono e le loro conseguenze. Ci chiederemo che cosa resterà per i Veronesi di positivo nel tempo di questi due anni.
Pensiamoci e interveniamo motivati e preparati.
Aspettiamo molti, con fiducia.

Lascia un commento

Archiviato in Incontri e Assemblee

Orazione civile per la scomparsa del dissenso nella città di Verona

Mauro Tedeschi introduce il tema dell’asseblea pubblica di Progetto Verona che si terrà

Venerdì 27 febbraio – ore 20.45, via Brunelleschi 12 – Verona

Orazione civile per la scomparsa del dissenso nella città di Verona

Vivere in una città dove “la verità” è subappaltata ad un solo gruppo editoriale e dove poche famiglie, intese in senso estensivo, fanno il buono e cattivo tempo, dovrebbe inquietarci. Qui da noi non si spara ai giornalisti o ai dissidenti per le vie del centro, come accaduto nella Russia di Anna Politkovskaya, Stanislav Markelov e Anastasia Baburova, tuttalpiù i ragazzi vestiti in modo eccentrico è meglio che si tengano alla larga. E’ noto che il sindaco è stato condannato in appello per violazione della legge Mancino sulla discriminazione razziale, ma questo è un dettaglio che ai benpensanti, talvolta cattolicissimi come certe Eccellenze, non pone alcun problema. Di opposizione politica non possiamo nemmeno parlare. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Incontri e Assemblee

Emergenza democratica: rompiamo il silenzio

assemblea-27feb09_2Venerdì 27 febbraio, alle ore 21, presso la sala civica di via Brunelleschi 12 , (quartiere Stadio) si svolgerà un’assemblea pubblica promossa dall’associazione politica “Progetto Verona” per affrontare un tema di attualità anche nella nostra città:

Emergenza democratica: rompiamo il silenzio e l’isolamento nella città bloccata

Relatore – testimone  sarà Mauro Tedeschi.

Da troppo tempo il dibattito sul presente e sul futuro di Verona non è nella coscienza di noi, popolo che chiamiamo sovrano, ma che tale è sempre meno.

* Mancano il confronto e la ricerca del bene comune da parte dei partiti politici, anche perché i partiti come previsti dalla nostra Costituzione all’articolo 49 (“Tutti i cittadini hanno diritto di associarsi liberamente in partiti per concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale”) non esistono per responsabilità di tutti; le poche persone che ne gestiscono le sembianze curano la vita interna del partito stesso, cioè l’occupazione degli spazi di potere, il decidere chi collocare negli enti pubblici e partecipati, con stipendio, l’organizzare liste elettorali e l’assegnare incarichi.

* Manca il dibattito aperto della cosiddetta società civile sulla città. Prevalgono l’immediato, gli interessi, la difesa dei propri privilegi, senza lungimiranza.

* Mancano il dibattito propositivo e le grandi prospettive anche sul quotidiano e sui mass media locali in generale. Si susseguono i confronti in trasmissioni televisive locali; però si punta su piccole cose e sulla conquista dei consensi, senza approfondire e costruire; si scade in battibecchi.

Molto più validi sono i confronti in alcune trasmissioni televisive e radiofoniche nazionali. Però troppo spesso è dibattito tra pochi, sempre quelli. Il popolo ‘sovrano’ è zitto, deresponsabilizzato: non conta nulla.

Da qualche tempo, poi, pochissime persone decidono anche chi va in Parlamento.

Siamo tutti responsabili. Dobbiamo decidere se ci va bene così; se siamo d’accordo di lasciare che altri, sempre meno, siano i depositari unici della sovranità.

Libertà e democrazia esigono impegno: sono da conquistare giorno per giorno; richiedono ‘spiriti forti’. Forse non ci crediamo più e lasciamo andare.

Ci va bene così?

Il 27 sera ci incontriamo con un obiettivo preciso: rompere il silenzio a Verona; decidere di lasciare le pantofole e di metterci le scarpe, la sera, per uscire di casa, per valutare se e come è possibile riaprire un dibattito tra cittadini, anche utilizzando gli strumenti moderni dell’incontro, quelli informatici. Abbiamo bisogno di idee e di disponibilità di tempo e di competenza.

L’augurio è che maturiamo in noi stessi la disponibilità a lavorare insieme per rompere il silenzio a Verona e per aprire strumenti e percorsi di dialogo con il numero maggiore possibile di nostri concittadini, tutti insieme chiamati a costruire una Verona migliore.

Leggi il volantino della serata e, se vuoi, stampalo e distribuiscilo.

Lascia un commento

Archiviato in Incontri e Assemblee

Assemblea pubblica sul tema “Un autodromo nel veronese. Cosa c’entra?”

locandina_16_gennaio

La prossima assemblea è organizzata per la sera di venerdì 16 gennaio 2009 – ore 21 – nella sede storica di via Brunelleschi 12 ed avrà per tema:

Un autodromo nel veronese. Cosa c’entra?

Testimone relatore sarà Cesare Nicolis, che da tempo segue questo progetto che trasforma una vasta area della nostra provincia, Everardo Amadio (responsabile territorio e parchi per il WWF) e Carlo Reggiani, cittadino attivo nel territorio. Conduce Mauro Tedeschi.
Contiamo su una presenza convinta e attenta.
Ci proponiamo di avere informazioni su quanto si sta programmando e di tentare di capire perché si è proceduto, finché è stato possibile, nel silenzio e nella disinformazione generale, anche se si tratta di opere che hanno costi economici elevatissimi e che sono destinate a cambiare radicalmente la fisionomia e la funzione agricola naturale di un vasto territorio. A beneficio di chi? E’ importante che si diffonda la volontà di vederci chiaro in un progetto mastodontico di lavori pubblici e di cementificazione Ci chiediamo anche se è ammissibile che poche persone  decidano di modificare in maniera definitiva una parte notevole del nostro territorio, devastandolo, senza un preliminare dibattito sul futuro che ci aspetta.

Leggi la locandina.

3 commenti

Archiviato in Incontri e Assemblee