Archivi tag: ex Gasometro

Indagini su ex Gasometro e filobus: ed è ancora Soveco

 Filobus. Opera di 104 milioni più Iva; per il 60% finanziata dallo Stato. L’appalto è stato vinto da una cordata guidata dal Consorzio Cooperative Costruzioni (CCC) di Bologna. Il filobus sarà gestito da AMT. Secondo il P.D. è da aggiornare la Valutazione di impatto ambientale rispetto a quella del progetto Tranvia ed è ancora sperimentale la tipologia dei mezzi posti a gara.

Ex Gasometro. Dopo 17 anni di blocco, il cantiere è attivo, con un project financing (finanziatori privati) e con un contributo pubblico di 6,7 milioni. La cordata che ha vinto la gara è formata da imprese private (Parolini, Im.Cos., Technital) e da AMT, società al 100% del Comune. Nulla di illegale (tanto più che l’offerta è stata una sola) ma l’opposizione ha parlato di ‘anomalia’. Sotto indagine potrebbe esserci l’intera procedura che ha permesso al Comune di sbloccare i lavori, in particolare la bonifica dell’area contaminata da rifiuti e idrocarburi.

Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in AMT, Aziende partecipate, Il trasporto pubblico, Indagini giudiziarie, Vicende giudiziarie

Parcheggi realizzati dall’Amministrazione Tosi

Non solo quello in piazza Corrubbio, ma anche
All’ex Gasometro. 439 posti auto e 64 stalli per pullman. Dopo 17 anni di rinvii, giustificati dal ritrovamento nel sottosuolo di rifiuti pericolosi (chi li ha depositati in quel luogo? Qualcuno pagherà per un così grave reato?), dovrebbe essere pronto per l’autunno 2013. Servirà il centro storico e sarà zona di sosta di pullman. Costo: 13 milioni; dei quali 6.784.000 finanziati dalla Regione Veneto. Soci costruttori: Technital, Parolini, In-cost, AMT. Quest’ultima gestirà il Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Eredità Tosi

La Verona che non cambia. I grandi annunci

1) 13 maggio 2010. Incontro pubblico alla Gran Guardia, presenti il sindaco Tosi, il suo vice Vito Giacino, il vice presidente della Provincia Fabio Venturi e i tecnici addetti.

Tema: le ex Cartiere.

Si prevedono: un centro commerciale e uno direzionale, un parco urbano, un sistema di viabilità. Gli studi sono della società Verona Porta Sud.

Si comincia a lavorare nei primi mesi del 2011 (non ci sono errori: 2011).

* Si tratta di uno dei tanti esempi. Bisognerebbe parlare e promettere quando si è nelle condizioni di farlo. Ma allora il Sindaco e gli amministratori andrebbero sui mass media in poche circostanze. E allora … annunci su annunci.

Così va la politica!

2) Ottobre 2012. Enrico Corsi, assessore comunale alla Mobilità: “Nessun problema. Entro il Natale 2012 arriva la firma per il traforo delle Torricelle”.  Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Riflessioni, Verona che non cambia

Una promessa di 20 anni fa. Il parcheggio all’ex Gasometro. Chi paga?

Tutto cominciò nell’estate 1992. Sindaco: Gabriele Sboarina.

I tempi si sono allungati per la bonifica dell’area, contaminata in profondità da sostanze nocive e idrocarburi. Questo parcheggio diventa simbolo di immobilità e impotenza amministrativa.

Sono previsti due piani interrati per 439 posti auto e un parcheggio di superficie per 60 bus turistici.

I lavori dovranno terminare entro l’estate 2013, per non perdere i contributi regionali.

Costo (notiamo le variazioni nei documenti dell’Amministrazione):

– maggio 2011: 12 milioni, di cui 7.5 dalla Regione e 5 da AMT;

– dicembre 2011: il contributo regionale viene indicato in 8.676.000 euro; Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Comune Verona