Archivi tag: Arcole

Amministrazioni locali nel veronese. Se questa è la Lega Nord …

1) Comune di Bovolone

Giugno 2009. Riccardo Fagnani, della Lega Nord, è il neo sindaco. Cominciano presto le spaccature all’interno della Lega locale. Conseguenze: il Sindaco leghista viene espulso dalla Lega Nord e, nel febbraio 2011, la Lega Nord decreta la caduta dell’Amministrazione comunale, dopo soli 20 mesi dall’elezione. Di nuovo alle urne. Delusione nella comunità locale.

2) Comune di Nogara

Marzo 2010. Simone Falco, 27 anni, Lega Nord, è il Sindaco di Nogara. Primo e unico scontro e fallimento è sull’ospedale locale, in chiusura. L’Amministrazione, a fine dicembre 2010, dopo soli 9 mesi dall’elezione, cade per incomprensioni interne alla maggioranza. Il Sindaco viene giudicato incapace. Delusione per la comunità locale.

3) Comune di Legnago

Primavera 2009. Roberto Rettondini, della Lega Nord, è Sindaco di Legnago.

Ottobre 2009. La Giunta si aumenta gli stipendi (retrocederà per i pareri negativi di Anci e Corte dei Conti). Ne consegue l’abbandono di Lucio Martinelli, il consigliere, leghista, più votato.

Primavera 2010. Due figli di papà diventano consiglieri, pagati, della casa di riposo: Raganà Luca, figlio del Presidente del Consiglio comunale (PdL) e De Lorenzi Matteo, figlio dell’assessore leghista Maurizio.

Altri tre incarichi vengono assegnati a parenti di amministratori.  Continua a leggere

2 commenti

Archiviato in Un viaggio nella Lega Nord

Ma quale moschea? Niente moschea a Arcole

da “Un viaggio nella Lega Nord” (23)

Maggio 2010. Una moschea ad Arcole? Ma scherziamo … !

A Oppeano, l’onorevole e Sindaco leghista Alessandro Montagnoli, per eliminare il centro islamico presente nel suo Comune, ha deciso di comprarlo con i soldi delle casse comunali.

La Sindaco leghista di Arcole non può essere da meno: davanti al luogo di culto islamico di via Nuova, dove, da anni, islamici dell’Est e del Basso veronese pregano Allah, un cartello identifica il nuovo padrone: il Comune.

Ufficio tecnico comunale e Polizia municipale hanno accertato abusi edilizi nel fabbricato:

– un soppalco di 24 mq (l’associazione lo ha demolito);

– un piccolo stanzino a uso bagno; Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Riflessioni, Un viaggio nella Lega Nord

Il fallimento della Lega Nord nei Comuni del veronese: Arcole

da “Un viaggio nella Lega Nord” (22)

Non solo Bovolone, Nogara, Legnago, Bussolengo, Zimella, Oppeano, Sommacampagna, ATV, ma anche Arcole.

Giugno 2009. Ad Arcole giura il neo sindaco, e deputato della Lega Nord, Giovanna Negro.

“Il mio impegno sarà senza riserve”.

“Voi siete minoranza”: il Sindaco nega l’intervento ai Consiglieri di opposizione.

Prima riunione del Consiglio comunale. Stefano Canazza, consigliere di minoranza, chiede di intervenire nel dibattito. Il Sindaco gli nega la parola: non intende far intervenire i consiglieri di opposizione. Un altro di loro, Igino Bonvicini, chiede: “Siamo tornati al ventennio fascista? Di cosa ha paura con il 57% dei consensi? Siamo o no cittadini liberi? Siamo ancora in Italia. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Riflessioni, Un viaggio nella Lega Nord

Quello che il sindaco Tosi dice e quello che fa (37)

“La Repubblica tutela con apposite norme le minoranze linguistiche” (Costituzione della Repubblica Italiana, n° 6)

Mai una moschea ad Arcole

Luglio 2008. Il Comune di Arcole (sindaco leghista  e deputato: Giovanna Negro) vara un regolamento preventivo per rendere più difficile aprire una moschea. Vi si legge: “Per mantenere l’ordine a Arcole potranno sorgere moschee solo se si firma una convenzione col Comune per strade e parcheggi”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Flavio Tosi e gli immigrati: quello che dice - quello che fa, Riflessioni