Archivi categoria: Conosciamo la Lega Nord

Regione Veneto. Finanziamento alle famiglie colpite dalla crisi?

Regione Veneto. Finanziamento alle famiglie colpite dalla crisi?

Sì se va solo alle famiglie “venete”. Altrimenti meglio darli all’identità veneta.

“Ogni individuo che lavora ha diritto a una remunerazione equa e soddisfacente che assicuri a lui stesso e alla sua famiglia una esistenza conforme alla dignità umana ed integrata, se necessario, da altri mezzi di protezione sociale (Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo, n° 23)

Regione Veneto. Legge finanziaria 2009. La Giunta prevede un fondo di 4 milioni per il sostegno alle famiglie colpite dalla crisi. La Lega ottiene che la cittadinanza sia requisito per l’accesso al fondo; pretende che esso sia ad esclusivo appannaggio dei nuclei con almeno un genitore veneto: precedenza alle famiglie venete ed esclusione di quelle immigrate. Conclusione: il fondo salta del tutto; viene cancellato. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Regione Veneto. Buoni scuola solo agli ultraveneti

“Tutti sono uguali dinanzi alla legge e hanno diritto, senza alcuna discriminazione, ad una eguale tutela da parte della legge … contro ogni discriminazione” (Dichiarazione universale dei diritti dell’Uomo”, n° 7)

Estate 2009. Il Consiglio regionale deve decidere su “interventi a favore delle famiglie degli alunni delle scuole statali e paritarie”: i buoni scuola. In VI Commissione la Lega Nord fa passare la proposta che “costituisce titolo di precedenza assoluta per gli interventi previsti la residenza anagrafica continuativa e la prestazione lavorativa ininterrotta da almeno 15 anni in Veneto di almeno un genitore degli studenti”. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Due proposte della Lega Nord

Le classi ponte

Dice la Lega: “Servono risorse per accompagnare i bambini immigrati nella conoscenza della lingua italiana. Pensiamo a classi ponte, differenziate per gli alunni stranieri”.

Semplici domande, riferite a Verona:

– per anni il Cestim ha organizzato scuole estive di lingua italiana per bambini e ragazzi immigrati. Se il suo obiettivo è l’integrazione, perché l’Amministrazione Tosi non ha messo queste scuole estive tra le priorità in modo che Fondazione Cariverona continuasse a finanziarle? Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Il dialetto in cattedra. Esiste solo il Veneto?

Conosciamo la Lega Nord (7)

Il dialetto in cattedra. Esiste solo il Veneto?

Estate 2009. “Parlo solo il veneziano in Italia e all’estero. Se non mi capiscono peggio per loro. L’italiano è lingua straniera come il francese”. Introduciamo a scuola un’altra lingua europea? Macché: per la Lega Nord ciò che conta è parlare il dialetto. Come spesso avviene la Lega si spinge oltre il limite estremo, per incidere nella mentalità, farsi capire, colpire. Poi lascia, ritira la proposta e … la riprende. La Lega fa propaganda ed è sempre meno impegnata a risolvere i problemi veri del Paese. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Test di dialetto per i prof che scelgono di insegnare in Veneto

Conosciamo la Lega Nord (6)

Test di dialetto per i prof che scelgono di insegnare in Veneto

La tattica della Lega Nord: lasciar dormire l’intelligenza, puntando su emozioni e sulla paura

Estate 2009. La Lega Nord presenta un emendamento in Commissione Cultura della Regione Veneto, dove è in discussione una proposta di riforma che prospetta l’istituzione di albi regionali per gli insegnanti. Pretende un test di ingresso per i professori allo scopo di verificare la loro adeguatezza “territoriale ed etnica” all’insegnamento della materia “dal quale emerga la conoscenza della storia, delle tradizioni e del dialetto della regione in cui intendono lavorare”. Una sorta di test dialettale che farebbe passare i titoli di studio in secondo piano. Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Presidi dal Sud? Lega Nord e parecchi altri non li vogliono

Conosciamo la Lega Nord (5)

Presidi dal Sud? Lega Nord e parecchi altri non li vogliono

Sulla scuola piovono umiliazioni su umiliazioni, anche perché non sa difendersi

Estate 2009. Un esercito di presidi provenienti dal Sud dirige scuole del Nord. Alla Lega non piace: difende l’identità territoriale.

Matteo Salvini (leghista): “I tempi sono maturi per vincere la battaglia: noi vogliamo per le scuole del Nord presidi del Nord; non gente che prende il posto e, appena può, scappa”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni

Conosciamo la Lega Nord (4)

Per non dimenticare: ricordate la proposta dei presidi spia?
La Lega Nord lancia l’idea. Poi la ritira per le reazioni negative. Ma l’idea avanza e torna a galla. Scopo ottenuto.

Aprile 2009. Dopo i medici spia, arrivano i presidi spia: in quanto incaricati di pubblico servizio, saranno tenuti a denunciare il clandestino che iscrive il figlio a scuola. La Lega Nord poi fa marcia indietro: i genitori extracomunitari non saranno obbligati a presentare il permesso di soggiorno per iscrivere i propri figli alla scuola dell’obbligo, come il Ministro dell’Interno aveva proposto nel pacchetto sicurezza: “Prevale per i minori il diritto a partecipare alle lezioni scolastiche”. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Conosciamo la Lega Nord, Riflessioni