Archivi del giorno: 11 Mag 2019

I migranti alla gola ?

In gioco c’è l’accoglienza: per chi ha un approccio soltanto umanitario e la vuole incondizionata; per chi, al contrario, evoca respingimenti totali e denuncia invasioni percepite, ma non accadute; per i pochi che cercano formule realistiche: per tutti insomma i flussi migratori continuano ad essere motivo di profonda divisione, di passioni spesso irrazionali, talvolta perfino di estrema violenza o, più raramente, di generosità. Occorre rifiutare l’alternativa tra accoglienza totale e rifiuto totale. Urgono comportamenti civili e il coinvolgimento di USA e Russia per eliminare progressivamente campi di concentramento, maltrattamenti, stupri, torture, a partire dalla Libia. A chi andrebbero poi gli investimenti in Africa? A dirigenze politiche ben note per il loro livello di corruzione? Occorrono requisiti di educazione e di integrazione linguistica e culturale per ottenere la residenza e la libertà di soggiorno e di movimento. Saranno difficili le convergenze sui temi economici e sociali. Emergeranno le divisioni Nord – Sud; creditori e debitori; libertà di movimento. Si rafforzeranno visioni solidaristiche, pro UE; ma potranno amplificarsi le tensioni, visto che il DNA dei singoli partiti è la difesa degli interessi nazionali. L’Italia, con gli errori del passato e con il governo di oggi, deve evitare la sfida contro i vicini: non abbiamo nulla da guadagnare, tanto più ora che Di Maio e Salvini guidano partiti di governo: aprire un dialogo serio conviene anche a loro.

Lascia un commento

Archiviato in Elezioni europee 2019