Siamo e saremo ancora un continente solidale ?

La questione migranti ha reso evidente che la solidarietà europea è una dichiarazione generica più che una convinzione e una esperienza da vivere insieme. Un’Unione Europea che non riesce a mettere a punto una politica comune ed efficace su un tema così strategico è il segno che siamo lontani dall’unità su valori condivisi. Anzi, in Europa prende piede una linea politica che tende a un profondo ri-orientamento tendente a conservare i privilegi di chi li ha e ad abbandonare chi non ce la fa. L’ungherese Orban ripete che “le prossime elezioni europee sono la grande occasione per fermare il progetto post nazionale e post cristiano perseguito in questi anni dalle elite di sinistra, basato sull’alleanza tra grande capitale e individualismo radicale, che favorisce l’immigrazione e con essa l’invasione islamica”. Per Orban, al seguito della visione politica di Tramp, prima vengono le singole nazioni, la difesa del cristianesimo (più come tradizione che come comunità di fede) e un’Europa come nuovo progetto spirituale nel quadro di una inedita forma di democrazia illiberale. Orban propone di contrastare l’attuale modello sociale e si batte per il primato delle culture nazionali, lasciando sullo sfondo il sogno europeo. Sarebbe un cambio di linea della politica continentale. L’Italia potrebbe diventare l’ariete della nuova destra che promuove lo scontro in vista dell’Europa del futuro. Salvini giocherà le sue carte per ribaltare l’attuale quadro politico continentale e per creare condizioni favorevoli alla sua linea di governo che si riassume nello slogan: “Prima gli Italiani. Che ce ne frega dell’Unione Europea?”. In altre parole: “Prima salviamo noi Italiani. L’Unione Europea viene dopo. Ma proprio dopo”. Sulla base di questa visione diventa grave, per l’Italia e per l’Europa, il rischio della insignificanza: nessuno sa in che direzione si andrebbe.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Elezioni europee 2019

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...