Archivi del giorno: 27 marzo 2019

Dalla parte di Orban o di Draghi?

Il governo italiano deve mostrare che il suo programma produce crescita economica. Gli Italiani se ne devono accorgere prima delle elezioni europee, in modo che votino in base ai risultati raggiunti. Molto dipenderà da come si concretizzeranno il Reddito di Cittadinanza e la riforma delle pensioni. Decisivo per il governo italiano sarà abbattere, alle prossime elezioni europee, gli attuali equilibri politici. Salvini annuncia con felicità: “Governeremo con Victor Orban”, simbolo del nazionalismo anti Unione Europea. Uscite del genere rompono i rapporti di fiducia, tanto più se contemporaneamente si scartano i consigli di persone come Mario Draghi, che l’Italia dovrebbe ascoltare con gratitudine, ad esempio quando suggerisce di misurare le parole per evitare diffidenze e danni anche economici per famiglie e imprese italiane. Pier Ferdinando Casini: “Polemizzare con Draghi significa farci male da soli”. Di Maio e Salvini sono baldanzosi per i sondaggi favorevoli e per l’assenza di una vera opposizione. Succede però che, dopo mesi di tensione con l’Europa, ascoltino i consigli politici e finanziari. Non è responsabile però tenere atteggiamenti ostili e sospettosi e poi, ogni tanto, uscire con dichiarazioni concilianti. Questo atteggiamento non fa percepire svolte reali. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Elezioni europee 2019