Archivi del giorno: 21 febbraio 2018

Noi votiamo chi non litiga e indica soluzioni condivise per rasserenare e difendere i cittadini

Massimo Franco: “Politici di primo piano approfittano dei fatti di Macerata per far emergere i peggiori istinti degli Italiani, gonfiando le paure. Per capire quanto l’Italia stia pericolosamente giocando col fuoco del razzismo basta registrare le reazioni delle Istituzioni europee. La Commissione Europea teme che un popolo considerato più tollerante di altri si riveli razzista più di quanto si pensasse. Si teme che la sparatoria di Macerata segni l’inizio di una deriva violenta destinata a propagarsi. E’ stato “un attacco volontario ai nostri valori fondamentali, un tentativo di distruggere il tessuto che ci lega come europei”. Che esista un allarme è evidente. Tutti vedono solo colpe altrui. E’ il riflesso di un problema strutturale affrontato come una emergenza e aggravato dalla solitudine dell’Italia in Europa. Questo spettacolo rischia di isolare ancora di più l’Italia e di favorire gli estremismi”.

Rula Jebreal: “Macerata non è solo un atto individuale: è atto terroristico contro stranieri e nuovi italiani, con lo scopo di difende la razza bianca. Temo che non sarà l’ultimo. Preoccupa la continua condanna, nel dibattito pubblico, dei migranti e dei nuovi italiani di origine straniera. Si fa avanti una cultura che incita all’odio e alla violenza nei confronti degli immigrati. Quando ci sono forme di esaltazione e di radicalizzazione collettiva, poi succedono queste cose. La persecuzione degli Ebrei non è iniziata con gli assassinii, ma con le parole: la violenza delle parole viene sempre seguita dalla violenza vera. Oggi manca quasi del tutto una discussione seria che includa i nuovi cittadini senza demonizzarli”.

Giancarlo Giulianelli, avvocato difensore di Luca Traini (colui che ha sparato ai neri a Macerata): “Allarma che a Luca arrivino tanti messaggi di solidarietà e che molti fermino me per esprimere a lui vicinanza. Luca è la punta di un iceberg: la base è molto vasta ed è fatta da chi (e non è razzismo) non condivide l’attuale gestione dei migranti. La politica non ha dato risposte serie”.

Sconcerta vedere che il Centro Destra trova un’apparenza di unità solo nei proclami contro gli immigrati: colpa della Sinistra.

Lascia un commento

Archiviato in Elezioni Politiche 2018, Parere di Tito Brunelli