Archivi del giorno: 17 maggio 2017

Note di Tito Brunelli:8

Un modello per noi

Il secondo dopoguerra: La farfalla

1945. Intere aree urbane distrutte. Segni di bombardamenti soprattutto nell’area della stazione ferroviaria. Politici e tecnici pensavano alla Verona che doveva rinascere. E’ diventata utile l’immagine della farfalla: il corpo lungo corrisponde alla linea ferroviaria; una delle due grandi ali è in direzione nord, l’altra in direzione sud. La differenza tra le due ali è sostanziale: l’ala nord era bella e recuperabile, con piazza Bra e il centro storico; mentre l’ala sud era da ripensare e da costruire: una grande occasione. Emergeva l’idea di una nuova grande piazza nello spazio in cui sorgevano i Magazzini Generali: la piazza della modernità, della bellezza, della cultura. Vicino è stata collocata la ZAI (zona agricola e industriale). Amministrazione e privati hanno sviluppato attività agricole e industriali, che hanno dato vigore a Fiera, Magazzini Generali, Verona Mercato, Quadrante Europa, Manifattura Tabacchi, Officine Adige, Biasi, Polo Scientifico e Tecnologico. Contemporaneamente crescevano l’Università, Fondazione Arena, Estate teatrale, Teatro Filarmonico, Teatro Ristori, … Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Elezioni comunali 2017, Parere di Tito Brunelli, Riflessioni