La legge Severino salva la imbarazzante situazione

…………ennesimo colpo di scena!

Giugno 2016. Daniele Giacomazzi, consigliere del CdA espresso dal PD, fa presente che Tartaglia è condannato, in primi grado, nei processi “AGEC 1” e “AGEC 2” anche per abuso d’ufficio, reato “contro la pubblica amministrazione”, per turbativa d’asta e falso ideologico per la vicenda dei presunti bandi truccati per le mense scolastiche. Per questo è stato licenziato. E la legge Severino prevede l’impossibilità di conferire incarichi dirigenziali negli enti pubblici a chi ha subito una condanna anche solo in primo grado per reati contro la pubblica amministrazione, come l’abuso di ufficio. Un decreto collegato alla legge Severino stabilisce che una condanna di quel genere, anche se non definitiva, è causa di ‘inconferibilità’ di incarichi dirigenziali in aziende pubbliche. La dg Motta, responsabile anti corruzione di AGEC, deve agire di conseguenza. Lei è d’accordo e percorre le tappe previste dalla legge per chiudere la porta a Tartaglia.

Luglio 2016. La posizione lavorativa di Tartaglia è congelata per 2 anni e 2 mesi, a partire dal 16-12-15, data della sentenza di condanna per “AGEC 2”. Se ne riparlerà nel 2018. Per quel peiodo Tartaglia resterà sospeso e senza stipendio. La Motta spiega in Consiglio comunale che “è obbligatorio applicare la legge Severino e sospendere Tartaglia”: la legge estende le norme rivolte ai politici anche a chi riveste incarichi dirigenziali nelle pubbliche amministrazioni.

Nota di Gianni Benciolini (M5S): “La questione stipendi non riguarda solo Tartaglia. La dg Motta percepisce 196.000 euro lordi all’anno; cioè 16.333 euro lordi al mese. La retribuzione base era di 70.365 euro. Gli emolumenti sono aumentati di 125.634. La Motta guadagna più della Merkel (193.824 annui) e più del premier spagnolo (78.185 euro all’anno).

Risponde la Motta: “Guadagno meno della Merkel, che percepisce circa 200.000 euro annui”.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in AGEC, Aziende partecipate, Indagini giudiziarie, Vicende giudiziarie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...