Il Piano industriale di AGSM

Maggio 2016. AGSM: per 5 anni non ripartiranno forni; non ci sarà alcun inceneritore di rifiuti; l’impianto sarà un grande centro di trattamento e selezione rifiuti, con produzione di gas metano ed energia elettrica: una sorta di enorme isola ecologica. A Transeco arriveranno rifiuti speciali non pericolosi. Investiremo 1,5 milioni per migliorare la selezione e qualche milione per riattivare i digestori aerobici. Questo ci consentirà di produrre energia elettrica e 400 mc al giorno di gas che alimenterà i veicoli di AMIA e, se richiesti, di ATV. Sarà un motore verde che avrà bisogno di discariche”.

Si va verso i cassonetti interrati, con l’obiettivo del decoro in città: niente cattivi odori; niente cumuli di rifiuti. La soluzione, sul modello di Firenze, è allo studio da un anno. Sono 4 le zone individuate: piazza Bra, all’altezza dei bagni pubblici; piazzetta Pasque Veronesi, di fronte a Castel Vecchio; è da definire il posizionamento. Si stanno analizzando piazza Viviani e piazzetta Municipio. Miglioranzi, presidente di AMIA: “Bastano 48 ore concretizzare il progetto. Lo scavo dove posizionare i container è di circa due metri e mezzo. Impossibile ipotizzare una data”.

Giugno 2016. Il Comune di Verona dichiara di pubblico interesse la gara per il project financing della raccolta e smaltimento rifiuti nel Comune di Verona.

Parteciperà AMIA, con diritto di prelazione in caso di parità di offerte presentate.

E’ in fase avanzata il project financing per l’illuminazione pubblica. Anche in questo caso il Comune ha dichiarato la gara di pubblico interesse. Parteciperà AGSM Lighting.

Giugno 2016. Secondo una sentenza del TAR, AGSM ha il diritto di realizzare un inceneritore a pollina (sterco di gallina) per la produzione di energia elettrica. E’ la risposta al ricorso contro il Piano regionale di gestione dei rifiuti”, da ritenersi in contrasto con la normativa vigente nella parte in cui ritiene la pollina un rifiuto e non un sottoprodotto, fino a che non intervenga il “decreto del Ministero dell’Ambiante”. E’ soddisfatto Fabio Venturi: “E’ sacrosanto, anzi doveroso recuperare energia dai rifiuti, in linea con quanto prevede e raccomanda l’Europa”. Il termovalorizzatore a pollina era previsto a Menà di Castagnaro, su un’area di 10.000 mq, attigua alla 434. In un capannone di 4.000 mq sarebbe stata trattata la pollina, portata dagli allevatori a costo zero, a parte il trasporto. Tale scenario aveva scatenato molte proteste, con l’impegno diretto del consigliere regionale PD Franco Bonfante che ha chiesto alla Giunta Zaia di negare l’autorizzazione in quanto Castagnaro è “il cuore del Consorzio di tutela del cavolo dell’Adige, che coinvolge circa 40 Comuni, con una produzione che impegna circa 300 aziende; figura nella lista dei prodotti tradizionali regionali e finisce sulle tavole di tutta Europa. Le missioni di polveri potrebbero avere effetti devastanti”. Alla protesta si era unito il comitato “No agli inceneritori”. Alla fine AGSM annunciò che non avrebbe realizzato l’impianto in quel luogo. Venturi: “Non abbiamo rinunciato né al progetto né al ricorso al TAR contro la Regione, certi della legittimità di un impianto di quella tipologia, non necessariamente in quel sito Ora siamo più convinti di prima a procedere. Ci guarderemo intorno per individuare una sede. Invitiamo i Comuni interessati a ospitarlo a farsi avanti”. Sono in ballo molti milioni. AGSM ne investirebbe 17 e potrebbe ottenere i certificati verdi Cip6, negati al progetto Ca’ del Bue.

Lascia un commento

Archiviato in AGEC, Cà del Bue, Inceneritore, Urbanistica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...