Archivi del giorno: 7 agosto 2016

Cosa succederà a Ca del Bue? Fabio Venturi

Febbraio 2016. Il presidente Fabio Venturi dà tre notizie:

1)“Ca del Bue sarà la nuova sede di Transeco, società controllata da AMIA. Oggi ha sede a Zevio e opera nel recupero e smaltimento di rifiuti speciali. Risparmio, per l’affitto: 200.000 euro all’anno”.

2)”Ca’ del Bue continuerà a selezionare rifiuti con trattamento meccanico-biologico”.

3)“A Ca’ del Bue ci sarà un impianto per la produzione di biogas, che si recupererà da circa 40.000 tonnellate di rifiuto umido. Verrà riattivato il trattamento del rifiuto organico, sfruttando i residui da allevamento (liquame, letame, avanzi di mangime), la produzione alimentare (avanzi di frutta; resti della lavorazione di carne, pesce e latte; avanzi della fabbricazione di birra; avanzi di cibo), le acque reflue di depuratori industriali e comunali. Biogas e biometano saranno utilizzati come combustibile per produrre energia e come carburante, per gli automezzi di AMIA e del gruppo AGSM”.

4)“Gli impianti saranno realizzati con Urbaser, “azienda con la quale i rapporti restano ottimi. Teniamo in gran conto la correttezza con cui si è comportata in questi 6 anni di attesa. I forni a letto fluido potrebbero essere usati per il trattamento termico dei fanghi industriali. Niente forni a griglia. Nessun pericolo per odori e altri tipi di emissione. Ca’ del Bue non sarà un termovalorizzatore”.

Cosa succederà a Ca’ del Bue? I Comitati Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Cà del Bue, Inceneritore, Urbanistica