Quanto scritto finora è vero o falso?

La piccola parte della città informata sugli eventi parla, sottovoce, di quanto abbiamo scritto nei cinque articoli precedenti. Ma è la verità?

Fausto Sinagra, oggi direttore generale di Cariverona e neo direttore generale nominato di Property, il 26 ottobre 2015, ha risposto ‘No. Non è come si vocifera’ e ha illustrato la sua visione del ruolo e dell’attività di Property, presieduto da Biasi. Riportiamo quanto afferma.

Nel 2001, sotto l’egida di Bankitalia, Cariverona ha individuato in “Property Mediolanum Fondi Spa” lo strumento per diversificare i propri investimenti. Nel 2002 ha sottoscritto questo Fondo, che scade nel 2018, per 150 milioni. Il primo investimento (60 milioni) riguarda immobili ex Cariverona, poi di Unicredito. In seguito acquista e poi vende altri immobili in città, tra cui palazzo Bottagisio, in via Leoni, per 7 milioni. Capitale netto: 92 milioni.

Luglio 2015. Mediolanum abbandona il settore immobiliare e costituisce una società di gestione del risparmio (Sgr). Un mese prima Cariverona ha acquisito nuove proprietà: la ghiacciaia agli ex Magazzini Generali (vi sorgerà Eataly),

l’area che sarà sede della direzione regionale di Unicredit, del polo delle professioni e di parcheggi; beni questi che vengono inseriti non in Cariverona, ma nel Fondo Property, presieduto da Biasi. Nessun immobile però passa in proprietà a Property: il patrimonio immobiliare resta a Cariverona. Valore dell’operazione: 37.400.000 euro. Il patrimonio investito nel Fondo passa da 92 a 130 milioni”.

Ci si muove su due piani: gestione immobiliare e investimenti finanziari: Cariverona, con Property “sta individuando una società di consulenza, di consolidata esperienza internazionale, per ottenere le migliori prestazioni, come hanno fatto Fondazione Cariplo e Compagnia San Paolo. Il titolo di Unicredit resterà di proprietà di Cariverona. La proprietà però – secondo il citato protocollo d’intesa tra Ministero dell’Economia e Acri (associazione delle fondazioni e delle casse di risparmio) – va alleggerita di due terzi: deve passare dal 3 all’1%” del patrimonio.

Continua Sinagra. “Nessun esproprio. Il ruolo di Biasi nel Fondo Property è tutelare al massimo la Fondazione. Non è un modo perché Biasi continui a guidare Cariverona. I soldi che Oscar Farinetti verserà per l’acquisto dell’area dove costruire Aetaly andranno a Property, ma il restante patrimonio sarà in gestione a Cariverona: Castel San Pietro, Palazzo del Capitanio, Ristori, Palazzo Forti, caserma Principe Eugenio, appartamenti di via Verità, proprietà in piazza Bra, in corso Porta Nuova e a Pradaval”.

“Property scade nel 2018. Eventuali cambiamenti vanno decisi nel 2016 dai nuovi organismi di Cariverona. Le possibilità saranno 3: andare avanti come ora; riprendersi la gestione degli edifici; metterli sul mercato.Obiettivo dichiarato: valorizzare gli immobili di Cariverona.

Si è cominciato a parlare di un Fondo mobiliare. Oggi utilizziamo un Fondo che coinvolge BlackRock, Azimut, Deutsche Bank . Il fatto che diminuisce la nostra partecipazione in Unicredit obbliga a cercare una Società di gestione dei fondi e del risparmio (Sgr) di altissimo livello. Il protocollo di intesa di Acri obbliga a non impiegare più di un terzo del patrimonio in un unico soggetto (nel nostro caso Unicredit). Parliamo di 202 milioni di azioni che devono scendere di circa l’1%. Sceglieremo un gestore di fondi solo per le azioni di Unicredit.

Il totale dei compensi ai consiglieri non deve superare la percentuale del patrimonio stabilita. La cifra stanziata è in linea con le nuove prescrizioni; probabilmente siamo al di sotto di quel limite”.

Lascia un commento

Archiviato in Cariverona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...