Nuovi protagonisti muovono il mondo della finanza

Segno positivo è l’iniziativa di persone del mondo finanziario, come Germano Zanini, presidente di Finval e di Banca Viva e Arturo Alberti, presidente di Api Verona, con la vicepresidente Vincenza Frasca. Sono perplessi sull’operazione con cui Cariverona ha conferito gli immobili a un Fondo esterno, guidato da Biasi: “Le modalità con cui si è proceduto non sono corrette. Al di là dei meriti indiscutibili della persona, la nomina di Paolo Biasi al vertice di Property andava affidata agli organismi dirigenti in via di elezione, non a quelli in scadenza. Un dirigente come Giovanni Bazoli ha dato un esempio diverso, accettando il ruolo di Presidente emerito di Banca Intesa per traghettare l’istituto verso una fase nuova, con una nuova dirigenza”.

Novembre 2015. Innoval, Finval (Finanziaria Valpantena Lessinia), Apindustria, Verona Expo e Pantheon Magazine, società finanziarie veronesi, in una “Settimana della finanza, dell’economia e del lavoro” affrontano i temi della grande finanza veronese in un momento cruciale: nella primavera 2016 si rinnovano i vertici di Cariverona e di Cattolica Assicurazioni ed è in corso la riforma delle banche popolari, tra cui Banco Popolare di Verona.

Germano Zanini sollecita il dialogo tra realtà finanziarie veronesi (in particolare Banco Popolare, Cariverona, Cattolica Assicurazioni) e riunisce le istituzioni del credito che operano sul territorio, per condividere un progetto unitario, a sostegno delle famiglie e delle imprese: “Oggi non si dialoga a sufficienza per questo progetto comune di sviluppo a servizio del territorio. I tre enti, uniti, sono un valore straordinario per Verona, per il Veneto e per i loro soci. Diversamente, isolati, rischiano di essere preda di soggetti terzi, di vedere dilapidato un patrimonio costruito in tanti decenni e di impoverire il territorio veronese. I prossimi rinnovi dei vertici di Cattolica Assicurazioni e di Fondazione Cariverona; la trasformazione in spa di Banco Popolare; l’evoluzione in atto in Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca, attraverso un processo aggregante, possono aprire nuovi scenari per un ruolo guida della nostra città a livello veneto e nazionale, collaborando alla ripresa economica veneta e italiana”.

Nota. Gli eventi in atto nel mondo bancario del Nord Italia pare che vadano in altra direzione. E’ bene seguire con attenzione.

Arturo Alberti, presidente Apindustria: “Negli ultimi anni è mancato il dialogo tra politica, finanza ed economia. Una situazione favorevole ci ha consentito il benessere, ma ora non è più così”.

Lascia un commento

Archiviato in Cariverona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...