Interdittiva alla Soveco ?

Soveco, azienda di costruzioni che, in città, ha realizzato parecchie opere (su tutte ponte San Francesco), è alla ribalta in seguito alle indagini che hanno interessato la ristrutturazione della casa dell’ex vicesindaco Giacino, collegata a indiscrezioni su presunte infiltrazioni mafiose a Verona.

Di Soveco ha parlato il ministro Alfano, in Parlamento, nel luglio scorso: “Sulla Soveco sono in atto accertamenti da parte della Prefettura di Verona”.

Sull’argomento abbiamo abbondantemente scritto sul nostro blog. Ricordiamo solo che al centro dell’attenzione c’è Antonino Papalia, da molti ritenuto ‘socio occulto’ dell’azienda, (la cui ex moglie ne è socia a tutti gli effetti), mentre per l’azienda è un semplice dipendente che si occupa delle maestranze.

Al centro delle indagini (riciclaggio) sono Francesco Urtoler (socio di Soveco), Antonino Papalia e altre tre persone: due imprenditori e un direttore di banca. Tali indagini della Finanza, risalenti al 2003, si sono chiuse nel 2006, con l’accusa per i 5 indagati di essersi fatti emettere fatture false da aziende ‘amiche’ per 800.000 euro. I finanzieri avevano seguito il percorso degli assegni e avevano scoperto che erano finiti nelle tasche degli indagati. Da allora: silenzio.

Pericolo in agguato. Il processo potrebbe non cominciare nemmeno: il rischio è che tutto si concluda con un nulla di fatto, per prescrizione del reato.

Michele Croce: “Due anni fa abbiamo denunciato la stranezza degli appalti (traforo, filobus, …) che il Comune di Verona ha affidato alla Soveco, per circa un miliardo di euro. Sconcerta che Soveco abbia ristrutturato l’attico della moglie dell’ex vicesindaco Giacino, condannato in primo grado per corruzione. Il pericolo è l’archiviazione per prescrizione dei termini del procedimento penale. Papalia da Delianova, malavita organizzata, resterà in libertà? Imprenditori ed amministratori locali tireranno un sospiro di sollievo. Chiediamo spiegazioni al procuratore Schinaia”.

Lascia un commento

Archiviato in Mafia al Nord, Mafiosi a verona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...