Per completare il quadro: Il parcheggio

La storia. Da 28 anni “Saba Italia spa” è proprietaria dell’area dove sarà realizzato il parcheggio all’ex Arsenale. Saba ha consegnato l’opera alla Alissa che, a sua volta, l’ha assegnata all’impresa Fedrigoli. Il parcheggio sarà costruito in project financing dentro l’Arsenale, dove era il preesistente parcheggio a raso, per 400 posti, verso piazzale Cadorna. Ingresso da piazza Arsenale. Il nuovo parcheggio, interrato, sarà in parte pubblico e in parte riservato ai residenti della zona (pertinenziale). Superficie complessiva: 12.000 mq. Posti auto: 348; quelli a rotazione oraria saranno 200, di cui 3 riservati ai disabili. Box: 148. Il parcheggio sarà gestito per 60 anni dalla società “Saba Italia spa”. I lavori dureranno 2 anni. Ogni garage sarà venduto a circa 28.000 euro.
Novembre 2013. Parte il cantiere.
Dicembre. La Sovrintendenza ai Beni monumentali e paesaggisti blocca i lavori: manca il parere relativo al diritto di superficie.
Aprile 2014. Riprendono i lavori.  Giugno. Si rinvengono reperti archeologici.
Dicembre 2014. La sovrintendente Gianna Gaudini ferma il cantiere: è stata ritrovata una cisterna asburgica, con cupola del diametro di un metro e mezzo e canalina in pietra: “La cisterna, per il suo valore storico e architettonico, non può essere demolita”.
Sindaco Tosi: “La Gaudini può impedire la costruzione dell’opera, per salvare un rudere senza valore. Le Sovrintendenze a volte sono poteri di ispirazione divina contro cui un’Amministrazione non può fare nulla. Ho chiesto al ministro Franceschini che vengano uniformati i loro criteri di giudizio. Nel giusto rispetto dei vincoli, non è possibile che infrastrutture e progetti di restauro o riconversione di edifici di pregio in una città vengano approvati e nella vicina ostacolati”.
Sovrintendente Gaudini: “Le soluzioni si trovano. Attendiamo le proposte per salvare la cisterna. E’ la normale procedura quando si rinvengono reperti, per tutelare il patrimonio architettonico e storico. Ogni città ha le sue peculiarità; è impossibile un unico metro di giudizio. I turisti a Verona aumentano. Credo che sia anche merito delle Sovrintendenze che mantengono una città bella, valorizzando il patrimonio culturale e architettonico: non è un ostacolo all’economia e al turismo, ma un modo per promuoverli”.

Gennaio 2015. Assessore Enrico Corsi: “La cisterna è salva e il parcheggio può procedere. L’intervento è fondamentale per Borgo Trento e per la città”.
Luglio 2015. Caleffi (neo assessore alla Pianificazione): “La cisterna rimane dove è stata trovata. Con il via libera della Sovrintendenza, verosimilmente i lavori partiranno in dicembre. E’ stata ampliata l’area in concessione, di cinque metri verso ovest e di 70 centimetri verso sud”. Il Consiglio comunale esaminerà la delibera in settembre. Poi ci vorranno tre mesi per adeguare il progetto esecutivo. Dopo una nuova delibera consiliare, potranno ripartire i lavori. L’opera si concluderà in 12-13 mesi. Costo: 8 milioni.
Primavera-estate 2014. La bella vasca dell’Arsenale, studiata per camminarci dentro a piedi scalzi, con fontana costata 250.000 euro, che richiede manutenzione accurata, viene chiusa per restauro. Alcuni giovani entrano in moto nello specchio d’acqua, realizzato 4 anni fa sul progetto di Chipperfield e sconnettono la fragile pavimentazione: le mattonelle non cementate sono solo appoggiate. I mezzi a motore non devono entrare. I perimetri sono imbrattati. Si ripristina la pavimentazione danneggiata e si puliscono i filtri. Si installano telecamere.

Lascia un commento

Archiviato in Amministrazione Tosi, Ex Arsenale, Urbanistica, Verona militare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...