Archivi del giorno: 30 settembre 2015

Valutazioni di Tito Brunelli

Seconda. “Cercasi Sindaco, disperatamente”

Indipendentemente dalle condanne giudiziarie, i casi Giacino, Tartaglia, Parentopoli, ‘ndrangheta segnalano che i criteri con cui noi veronesi siamo stati amministrati non sono quelli del bene comune. Verona ha perso la strada della solidarietà, nei confronti sia degli immigrati sia dei concittadini di vecchia data. Diventiamo un insieme di egoismi. Le cause sono molteplici; pesa molto però che chi ha responsabilità non faccia la sua parte. Nei primi anni di governo, Tosi parlava molto. Purtroppo non proponeva un’idea di città; si distingueva nei giochetti della politica e dell’amministrazione; appariva spesso al fianco della Polizia nella cacciata di diseredati; faceva la voce grossa contro i deboli. Da un paio d’anni il Sindaco parla poco, sempre meno. Non fa chiarezza sulle questioni aperte in città: neppure ci pensa. Verona è priva di guida politica. Il Sindaco è assente, perché assorbito dalle sue ambizioni nazionali e perché non sa più cosa dire e cosa fare a Verona: non ha più testa per la città che dovrebbe governare.. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Eredità Tosi, Parere di Tito Brunelli