Archivi del giorno: 3 gennaio 2015

I competitori

Agosto 2013. Crescono gli appetiti del mondo aeroportuale nazionale e internazionale intorno alla “Catullo spa”. Centro del dibattito: il ridisegno degli aeroporti italiani, a partire dal Nord Est.

Se si realizza l’alleanza Catullo-Save, con rilancio di Montichiari come scalo merci, si indebolisce l’aeroporto di Orio al Serio. Bergamo e Brescia si muovono per sbarrare questa prospettiva. Alcuni imprenditori bresciani, però, stufi dell’inutile guerra, si chiedono se la nuova gestione della “Catullo spa” possa attirare operatori e portare vantaggi a Montichiari, unico aeroporto italiano con una piattaforma logistica, in una collocazione ottimale, capace di attrarre molte merci.

Sacbo (Bergamo) e Abem (Brescia) dialogano con la “Catullo spa”, chiarendo però che “una gara sul Catullo non ci interessa”. Chiedono che si precisi il valore economico del D’Annunzio in modo che possano comprarlo: “Il Presidente di Sea, nostro principale azionista, invita al dialogo. Possiamo presentare al Catullo un’offerta economica per il suo rilancio; in cambio Montichiari potrebbe tornare nel suo alveo naturale: la Lombardia, come aeroporto dei cargo”.

La risposta del presidente Arena è negativa: “Cerchiamo un partner che condivida il nostro piano di sviluppo.

Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Aeroporti di Verona, Aeroporto Catullo, Aeroporto D'Annunzio Montichiari