Save rompe gli indugi

Agosto 2013. Enrico Marchi, presidente di Save, presenta l’offerta di acquisto per una quota di minoranza della “Catullo spa”. “Un sistema unico regionale è nell’interesse del territorio”.
Il suo merito: ha capito che era il momento di agire. La “Catullo spa” vuole un partner che investa decine di milioni senza che significhi consegnargli gli scali di Verona e Brescia. Save è disponibile a rilevare il 35% della Catullo spa per 25 milioni. Per il rilancio ne servono 50.
L’alternativa, la gara internazionale, richiede tempi lunghi. Secondo il CdA le condizioni finanziarie della “Catullo spa” non possono permetterselo. Spingono verso la trattativa diretta, più rapida e con esito meno incerto.
Il CdA della “Catullo spa”, informato sull’offerta di Venezia, intende procedere, anche perché solo Marchi si è fatto avanti concretamente.

Via libera unanime anche dall’assemblea dei soci a esplorare la proposta, in attesa di altre manifestazioni di interesse. Verona e Venezia possono far nascere uno dei più vasti poli aeroportuali europei. La “Catullo spa” sceglie con decisione la trattativa con Save per cogliere al volo una opportunità che potrebbe sfuggire se si prendesse la strada di una lunga procedura pubblica. Venezia non è disponibile a una contesa al rialzo né ad aspettare a lungo.
Al voto si astiene Camera di Commercio di Vicenza; vota contro Camera di Commercio di Brescia. Verona è disponibile a vendere fino al 49% della società.
Camera di Commercio di Verona accetta di vendere quote.
– Provincia di Venezia, pronta all’alleanza con Marchi, vende lo 0,5 delle azioni incassando 3,2 milioni. Presidente Zaccariotto: “Vendere oggi ci ha permesso di guadagnare il 60% in più del previsto. E’ interesse strategico per una istituzione pubblica restare, con la quota del 5,26%, in una società che gestisce un servizio fondamentale per il territorio. L’unione tra Venezia e Verona può diventare punto di forza per il Veneto”.
– Alberto Giorgetti, sottosegretario: “Bene. Un partner industriale è pronto a entrare con un investimento imponente. Potremo programmare interventi e investimenti, specie per Montichiari”.

Lascia un commento

Archiviato in Aeroporti di Verona, Aeroporto Catullo, Aeroporto D'Annunzio Montichiari

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...