Archivi del giorno: 11 settembre 2014

Situazioni pesanti e, a loro modo, preziose: fanno riflettere e spingono a decisioni

Giugno 2014. Giarina. Piccolo polmone verde tra Adige, Teatro Romano e piazza Isolo, con alto passaggio di persone: il primo biglietto da visita per chi arriva da ovest in direzione centro storico.
La visuale però non è di un giardino verde per il gioco dei bambini o per la lettura del giornale: i bambini non lo frequentano e gli anziani girano al largo. Non si vedono famiglie. Quello che potrebbe essere un prezioso punto di aggregazione per il quartiere è zona da cui si sta lontano.
In più punti il verde è un ricordo. Ci sono alberi secchi ed erba incolta. Imperversano degrado, sporcizia, rifiuti, terriccio brullo, escrementi di cani, sacchi neri tra i cespugli, zaini con coperte, effetti personali, indumenti, cartoni. Segni di bivacchi, anche in pieno giorno, di cattive frequentazioni, di persone che consumano alcolici. Le panchine diventano giacigli.
Un residente: “Una vergogna. In un’area comunale volano bottiglie: i frequentatori bevono troppo. Abbiamo chiesto più volte che il Comune sistemi le aiuole. Nessuna risposta. Interverrei io, ma ho paura di eventuali sanzioni”. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Il Centro storico, Riflessioni, Urbanistica, Verona e il suo Territorio