Quanti Veronesi sanno che anche noi abbiamo le Stelle?

Marzo 2014. Santa Maria in Stelle, frazione di Verona, in Valpantena, da anni vive una situazione fuori controllo. Acqua, in quantità impressionante, sgorga dai tombini, si riversa sull’asfalto e scorre lungo le strade: viene sprecato un bene prezioso. La strada principale è spesso allagata. Nelle notti d’inverno l’acqua diventa ghiaccio. Su strada e marciapiedi si forma un muschio scivoloso. Spesso si getta il sale per evitare che di notte si formi una lastra di ghiaccio. Nell’asfalto si aprono crepe. La cantine sono costantemente allagate.

E’ questa la normalità a Santa Maria in Stelle, in via Pantheon. Le acque provenienti dalla fonte del Pantheon scorrendo sotterranee verso Vendri, confluiscono con gli scarichi delle acque meteoriche. Quando piove la situazione degenera e l’acquitrino perdura per giorni. Pozzi e condotte di collegamento non riescono a smaltire le acque. Gli interventi sulle tubature susseguitisi negli anni hanno peggiorato la situazione.

Quest’acqua, purificata, si potrebbe bere ed essere usata per irrigare i campi o convogliata in un laghetto, in modo da trasformarla in bellezza paesaggistica, invece che in un inutile spreco: tanta perdita d’acqua ha un costo e i danni provocati richiedono soldi pubblici.

Necessitano importanti lavori e soluzioni definitive e costose da parte del Comune e di “Acque Veronesi”. Il Piano triennale del Comune prevede il finanziamento. Per ora non si è mosso nulla.

Dino Andreoli, presidente 8^ Circoscrizione:

“Situazione grave. Occorre evitare che i detriti accumulati impediscono il deflusso. L’obiettivo è far defluire l’acqua sotto il manto stradale, risolvendo il problema dell’allagamento. Confidiamo che qualche privato sia interessato a sfruttare queste acque, magari per irrigare i campi. L’Amministrazione, per la manutenzione del manto stradale, ha stanziato un milione e mezzo per tutta la città. Sono 200.000 per l’8^ Circoscrizione. Un intervento per ogni frazione. Per Stelle: via Pantheon”.

Lorenzo Adami, a nome dei residenti: “Le acque della sorgente del Pantheon si incanalano verso la parte bassa del paese; tracimano spesso nei campi a monte della frazione, creando falde sotterranee che provocano allagamenti di cantine, garage e strade. Preoccupa che il disagio diventi permanente. L’Amministrazione ha fatto arrivare promesse, senza seguito. Ci sentiamo presi in giro”.

E l’acqua continua a farsi strada.

Maggio. Da due mesi si allarga una voragine in via Pantheon. I residenti segnalano il grave dissesto e la pericolosità di tutta la strada. Non è l’unico punto pericoloso in paese: sono molti i cedimenti nell’asfalto. Gli interventi effettuati non risolvono il problema.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Urbanistica, Verona e il suo Territorio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...