Archivi del giorno: 25 luglio 2014

Valutazioni di Tito Brunelli su Ca’ del Bue (seconda parte)

Problema dei problemi: per smaltire i rifiuti, in una città come Verona, esiste una concreta alternativa all’inceneritore?

E’ inaccettabile che manchi una risposta certa a questa domanda. Perché Sindaco, AGSM, maggioranza, minoranza e tecnici capaci non organizzano una visita in città simili a Verona per avere la certezza che l’alternativa c’è ed è apprezzata? La risposta può essere:

– l’alternativa c’è;

– l’alternativa non c’è;

– l’alternativa è incerta e parziale.

Se è chiara una delle prime due risposte, il futuro è segnato.

Se è la terza quella veritiera, deve aprirsi un confronto alla luce del sole. Partiti o raggruppamenti proporranno la loro soluzione e, dopo un dibattito approfondito, i cittadini saranno nelle condizioni per stabilire, consapevolmente, la strada da seguire. Finché non si arriva a tale scelta, il cittadino ha tutti i motivi per sentirsi non considerato o frodato.

Altro problema capitale: se i rifiuti industriali e quelli speciali vengono bruciati a Ca’ del Bue, quali sono le conseguenze per la salute e la qualità della vita dei cittadini che vivono nei territori circostanti? Se è obbligatorio smaltirli (a meno che decidiamo – impossibile! – di abbandonare il tipo si società industriale che abbiamo costruito e nella quale preferiamo continuare a vivere) quali possibilità lecite ci sono? Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Cà del Bue, Inceneritore, Riflessioni