Archivi del giorno: 18 luglio 2014

Nuove notizie da Roma

 Metà 2013. Cigolini rende noto che AGSM ha fatto ricorso al TAR del Lazio rivendicando i Cip6.

Gennaio 2014. La sentenza: no incentivi Cip6 (contributi dello Stato per chi produce energia da fonti rinnovabili) per Ca’ del Bue. Significa stop alla costruzione dell’impianto da parte della ditta Urbaser che ha vinto la gara?

Sindaco Tosi: “I Cip6 rappresentavano uno sconto sulla tariffa: da 180 a 130 euro alla tonnellata di rifiuti. Su questo Urbaser ha improntato il piano economico. Ora lo Stato non intende assegnare tali contributi. Ribadisco: la Regione ha stabilito che Verona abbia un termovalorizzatore. Non l’ho scelto io. Il pallino è della Regione”.

Aprile 2014. Maurizio Conte, assessore regionale: “Il Piano regionale dei rifiuti prevede Ca’ del Bue come inceneritore regionale, ma la decisione può essere superata dagli eventi. Aprire o no Ca’ del Bue non spetta alla Regione, ma al gestore dell’impianto, che verificherà se esso regge sul piano economico, tenendo conto della possibile assenza dei contributi Cip6, nel qual caso è probabile che l’inceneritore rimanga sulla carta. Flavio Tosi ha dichiarato che senza incentivi l’impianto non si farà. Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Cà del Bue, Inceneritore, Infrastrutture, Urbanistica