Valutazioni di Tito Brunelli

E’ evidente a tutti che i Comuni si trovano in una situazione finanziaria pesante, anche per il blocco di possibilità di spesa difficilmente comprensibili.

C’è però un altro dato: l’Amministrazione, come abbiamo documentato all’inizio di questo lavoro, negli ultimi anni ha incamerato molti soldi: alcune centinaia di milioni. Ultimo introito: Esselunga, per costruire il suo supermercato di fronte alla Fiera, versa al Comune 27,5 milioni.

L’Amministrazione deve chiarire ai cittadini come spenderà questi soldi:

– se per grandi opere; meglio: per pagare progetti in vista di grandi opere, per i quali ha già speso molti milioni, non si sa con quale utile per i cittadini;

– se le servono per pareggiare il bilancio comunale o per altro.

Riteniamo di doverlo sapere.

Proprio non c’è un milione per la sede dei Vigili urbani?

Il giro dell’oca sulla sede dei Vigili si potrebbe scusare se fosse un comportamento eccezionale: può capitare che un progetto si inceppi. Se però questo modo di procedere altalenante e incerto è la normalità, allora ci si deve preoccupare.

Questo cambio continuo di direzione è la norma per l’Amministrazione Tosi. Ci limitiamo a ricordare:

– il lavoro per progettare il Polo culturale agli ex Magazzini Generali, ora annullato;

– il cambio di utilizzo della Gran Guardia, prima sede di grandi convegni e poi basta;

– l’ex Lux: doveva essere il segnale del nuovo corso Tosi. A distanza di 7 anni, è ancora in via di costruzione;

– l’ex Arsenale, fermo dopo tanti accordi e progetti;

– l’inceneritore di Ca’ del Bue. Spese alcune centinaia di milioni, pare che si sia al punto di partenza.

Possiamo continuare con il traforo delle Torricelle, il filobus, il parcheggio all’ex Gasometro, che si dovrà pur inaugurare. Le comiche: chi ricorda la grande opera alle ex Cartiere? Doveva essere pronta in poco tempo!

E abbiamo un Sindaco che ha chiesto il voto per le europee in base al suo “buon governo”. Circa 12.000 cittadini di Verona e altri 88.000 nel Veneto e in Italia gli hanno creduto. E’ evidente che c’è bisogno di una grande opera, questa sì, di informazione.

Davanti a questi dati ci spieghiamo anche perché la sede della Polizia municipale perda pezzi e, senza nessun segno di rivolta, non si intervenga da anni, spendendo energie e soldi per cercare una nuova sede, lasciando intanto quella attuale senza la doverosa manutenzione.

Un privato che si comportasse nello stesso modo quali sanzioni subirebbe?

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Commenti, Riflessioni, Senza Categoria, Urbanistica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...