Anche se abbagliati da tanti luccichii, ricordiamo e confrontiamo

Fine anno 2013. Il vicesindaco e allora assessore all’Urbanistica Stefano Casali dichiara che “Verona Sud sarà la zona del rilancio economico cittadino, con miglioramento della vita degli abitanti”. Oltre a quelli sopra elencati sono previsti i seguenti interventi:

– casello autostradale. Viene abbandonata la costosa idea del ribaltamento del casello. La Giunta punta al doppio casello:

– per chi arriva da Venezia resta l’attuale casello di Verona Sud con svincolo verso la Genovesa;

– per chi arriva da Milano e da Autobrennero un nuovo mini casello convoglierà il traffico verso il parcheggio scambiatore della Genovesa, che è anche capolinea sud del filobus. Sono disponibili i nove milioni forniti da Cariverona in seguito all’accordo sull’utilizzo degli ex Magazzini Generali. Resta il nodo della viabilità circostante.

Sono previsti un grande svincolo dalla Tangenziale Sud verso via Morgagni e una variante della Statale 12, che sarà in parte realizzata dal progetto Ikea.

filobus: capolinea a Verona Sud, utile per arrivare alla Fiera, in stazione e in centro.

– gli enormi spazi di fronte alla Fiera. Guardando dalla Fiera stessa:

– la parte sinistra rimane come è: le grandi gallerie saranno destinate a iniziative commerciali legate a temi fieristici, dall’agroalimentare agli accessori per chi ama i cavalli. In una galleria dell’ex Mercato Ortofrutticolo si insedierà Eataly. Il suo ideatore Farinetti: “Voglio venire a Verona perché sono innamorato degli edifici dell’ex Mercato Ortofrutticolo. Io cerco immobili con una storia e quel luogo ha una profonda memoria storica. Lì è transitato un sacco di cibo. Lì Eataly sarà gigantesco. Verona deve dare l’anima per questo progetto: si candida a diventare capitale del cibo. Eataly è nata per raccontare il cibo, parlare del territorio da cui proviene e insegnare alla gente la biodiversità. Siamo il Paese con il maggior numero di vitigni autoctoni, con più formaggi e più salumi al mondo e con una grande varietà di ortofrutta. Nel Mediterraneo ci sono 173 tipi di pesce. Dobbiamo portare questa biodiversità nel mondo”.

– Parte centrale. A fine 2013 non era previsto che Esselunga occupasse parte dell’ex Mercato Ortofrutticolo. Agli ex Magazzini Generali era previsto l’Auditorium nell’ex ghiacciaia.

– A destra. Insediamenti abitativi verso i quartieri di Tombetta e di Tomba.

– Davanti alla Fiera, verso Borgo Roma, per tutta la lunghezza dell’attuale parcheggio, si prevedeva il nuovo parco da 50.000 mq, dalla cupola degli ex Magazzini Generali fino a viale dell’Industria. Costo: 2.480.000 euro. Si prevedeva il cantiere alla fine dell’estate 2014 e l’’inaugurazione per l’estate 2015. Il parco integrerà insediamenti residenziali, future infrastrutture e attività dell’area fieristica e commerciale. Avrà percorsi pedonali e ciclabili, alberi adatti a mitigare l’inquinamento atmosferico.

– Al di là del cavalcavia di viale Piave, a destra è previsto il recupero delle ex Cartiere e, a sinistra, lo sterminato ex scalo merci dovrebbe ospitare il parcheggio fieristico, nuovi insediamenti e un parco urbano di dimensioni eccezionali: Verona Sud avrà le più vaste aree a parco di tutta Verona.

Casali sottolinea che i singoli progetti si intrecciano in un unico grande progetto urbanistico: tasselli di un grande mosaico. “Non facciamo una programmazione schizofrenica: il disegno che cambia radicalmente volto alla parte meridionale della città è completo e organico ”.

Vero? Falso? Ne parleremo.

Proviamo ancora a rilevare le differenze tra i progetti al Natale 2013 rispetto a quelli delle primavera 2014.

 

 

Lascia un commento

Archiviato in Eredità Tosi, La Verona del sindaco Flavio Tosi, Luccichii a Verona, Urbanistica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...