Archivi del giorno: 11 giugno 2014

Terzo luccichio: Ikea a Verona

Si rilancia, ma il progetto pare fermo

Febbraio 2014. Il colosso svedese del mobile a basso costo vuole insediarsi a Verona, ritenendola strategica per futuri sviluppi, con due grandi punti vendita e circa mille addetti. Ikea, che ha in Italia 21 punti vendita, considera Verona una priorità: un interessante bacino.

Luogo scelto: gli ex stabilimenti della “Biasi spa”, tra Borgo Roma e Cadidavid: 300.000 mq. Il Comune verifica la compatibilità urbanistica e viabilistica. “Il fattore tempo è fondamentale”.

Casali, vicesindaco: “Siamo orgogliosi della scelta di Ikea. Verona Sud diventa una ‘business city’: città dell’impresa, dell’alta tecnologia, del commercio”.

Le difficoltà tra Ikea e Biasi, che stanno bloccando il progetto, non riguardano il costo, ma la bonifica del sottosuolo. Chi paga? Emerge perciò l’ipotesi Marangona.

Bertucco (PD): “L’area Biasi è difficilmente praticabile per le difficoltà di viabilità e di bonifica del terreno. Dal luglio 2012 l’iter di Ikea in Comune non ha fatto passi avanti”. Continua a leggere

Pubblicità

Lascia un commento

Archiviato in Centri Commerciali, La Verona del sindaco Flavio Tosi, Luccichii a Verona, Urbanistica