Archivi del giorno: 24 maggio 2014

Siamo la città dell’Esercito. O no?

Verona – gambero retrocede per quanto riguarda la presenza delle Ferrovie.

Ma non solo!

l Parlamento approva la riforma delle Forze Armate:

– riduce gli addetti di un terzo, entro il 2014: 10.000 posti di lavoro civili e 33.000 militari;

– cancella numerose sedi, comandi e strutture dell’Esercito, tra cui Comfoter (Comando Forze Operative Terrestri), che ha sede a Verona – via Roma 31 – nel prestigioso Palazzo Carli dove, il 16 ottobre 1866, venne ratificato il passaggio di Verona al Regno d’Italia. Il suo stemma è un globo in oro, sovrastato dalla statua equestre di Cangrande I Della Scala, simbolo del legame con Verona, legame che rischia di spezzarsi. Comfoter infatti, entro il 2018, sarà trasferito a Roma, anche se, pochi mesi fa, il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito e l’allora Ministro della Difesa Mario Mauro avevano confermato il suo “legame indissolubile con Verona”. Precedentemente Palazzo Carli era stato sede del Comando Ftase (Forze Terrestri Alleate del Sud Europa). Per la sua posizione gli Americani decisero di piazzare qui la sede della Ftase, quale baluardo contro la guerra fredda.

Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Urbanistica, Verona che non cambia, Verona militare