Il parere di Paolo Costa, esperto di trasporti

 

“Se si procede per pezzettini, cercando di risolvere i problemi uno alla volta, non si danno soluzioni e si creano problemi nuovi. Serve il coordinamento: una riflessione generale tra le parti coinvolte per concordare, insieme, la direzione da prendere. I bandi di gara, la gara a lotti, gli sconti vanno bene, ma non risolvono i problemi. E’ doveroso considerare sia i passeggeri sia le merci: entrambi si muovono sugli stessi binari e autostrade. Occorre capire in quali direzioni si muoveranno i pendolari e quali saranno i movimenti dei Veneti nei prossimi 10 anni”.

Rincarano i biglietti?

L’assessore Chisso ipotizza il rincaro dei biglietti per recuperare tre milioni per 18 nuove corse al giorno nell’orario cadenzato. E’ rivolta.

Codacons: “Il costo degli abbonamenti è aumentato in gennaio, insieme a quello dei ticket. Un terzo balzello è inammissibile, considerata anche la scarsa qualità del servizio”.

Sergio Reolon (PD): “Investire soldi nel settore non serve se non si cambia l’organizzazione. Spetta alla Regione introdurre le modifiche necessarie”.

 

Lascia un commento

Archiviato in Collegamenti ferroviari, Il trasporto pubblico, Infrastrutture, La Verona del sindaco Flavio Tosi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...