Archivi del giorno: 11 Maggio 2014

Il gambero: I difetti del nuovo orario dei treni

Col nuovo orario Verona perde 9 corse. Ecco le caratteristiche:

– potenzia alcune tratte e ne penalizza altre;

– penalizza alcune fasce di utenza a vantaggio di altre;

– riduce l’offerta nei giorni prefestivi e festivi; non riduce inquinamento e mobilità privata.

– E’ fallimentare la riduzione dei treni di prima mattina e, nelle stazioni secondarie, in tarda serata: incentiva l’uso dell’auto.

– Se si prende un regionale, a Verona bisogna scendere: si spezza la linea Venezia-Milano.

Quattro sono le cause dei disguidi:

– si vuole una riforma a costo zero, anzi pensando di risparmiare;

– troppi cambi, tutti insieme, aumentano le discordanze tra orari dei treni e turni di lavoro;

– i nuovi treni si impiantano perché soffrono nella captazione dell’energia elettrica;

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Collegamenti ferroviari, La Verona del sindaco Flavio Tosi, Verona che non cambia