Archivi del giorno: 6 Maggio 2014

Il gambero: Ferrovie. Verona verso la marginalità

Anno 2001. Si progetta di quadruplicare la linea del Brennero per consentire ai super treni di sfrecciare accanto a quelli normali.

Anno 2006. Il sindaco Zanotto approva il progetto per il territorio veronese. Per salvaguardare i quartieri La Sorte, Chievo e San Massimo, si prevede un tratto di percorso interrato.

Anno 2007. Subentra l’Amministrazione Tosi. Giacino, assessore all’Urbanistica: “No al quadruplicamento devastante. Sì all’interramento sotto i centri abitati”. Queste le parole.

C’è chi nota che con la nuova intesa tramonta l’ipotesi del passaggio a Ovest della linea ad Alta Capacità e l’annunciato interramento resta come una eventualità. Si rafforza l’ipotesi che prevede il potenziamento della ferrovia del Brennero, prevedendo nell’area di Verona Ovest un tunnel sotto l’aeroporto di Boscomantico e un nuovo ponte sull’Adige.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Collegamenti ferroviari, Eredità Tosi, Il trasporto pubblico, Infrastrutture, La Verona del sindaco Flavio Tosi