Archivi del giorno: 3 Maggio 2014

Commento di Tito Brunelli

Le parole del procuratore Schinaia impressionano e lasciano poco spazio alla speranza.  E’ da augurarsi che non siano vere. Ci dice che:

– le inchieste contro la pubblica amministrazione sono molto più numerose di quelle emerse finora;

– è dilagante in ambito politico la mentalità per cui chi ha il consenso può fare quello che vuole;

– i delinquenti si sono fatti più furbi;

– i poteri dell’autorità giudiziaria sono stati decurtati;

– il potere politico si è regalato una sorta di immunità per poter fare quello che vuole;

– il legislatore non agevola la magistratura e non collabora.

Grave poi prendere atto che “le denunce sono quasi nulle” (Robledo). I cittadini fanno i fatti propri: non crediamo nelle nostre possibilità di rinascita.

La conclusione del Procuratore è drammatica: “Non c’è dubbio che, anche a Verona, esistono legami tra mafia e organizzazioni criminali e le società che partecipano ad appalti pubblici”.

Con la costituzione di un gruppo permanente di magistrati e polizia giudiziaria che segue pubblica amministrazione e infiltrazioni malavitose la Procura della Repubblica fa tutta itera la sua parte. D’ora in poi le cose cambieranno, a Verona.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in Amministrazione Tosi, Commenti, La Verona del sindaco Flavio Tosi, Vicende giudiziarie