Chi è Antonino Papalia? Quale il suo ruolo?

Nato a Delianuova (Reggio Calabria) nel 1965, per i veronesi è una vecchia conoscenza. Nel 1989 viene arrestato, con una decina di persone, per traffico di esplosivi. I carabinieri scoprono, a Sommacampagna, un piccolo arsenale destinato, secondo le indagini, a rifornire mafia e ‘ndrangheta. Gli venne contestato il possesso abusivo di armi da fuoco ed esplosivi, in particolare 6 fucili a pompa trovati nella sua abitazione. I giornali di allora scrivevano: “Scoperto l’arsenale della ‘ndrangheta in Veneto”. E’ stato condannato a 4 anni e 4 mesi per possesso abusivo di armi da fuoco. Non fu mai condannato per reati mafiosi.

Nel 1991 il suo nome rispunta nell’ambito di una indagine del Corpo Forestale dello Stato sulla discarica di Caluri. E’ il principale sospettato per l’attentato a Graziano Tovo, ex Sindaco di Villafranca e consigliere regionale, colpito da un colpo di pistola alla gamba, davanti a casa sua. Tovo si era procurato nemici perché, in Regione, contestava l’espandersi delle cave. Tovo disse di riconoscere Papalia al 95%. Nessuno lo riconobbe con certezza come lo sparatore. Papalia fu assolto per non aver commesso il fatto. Hanno testimoniano a suo favore costruttori e cavatori, tra cui Urtoler. Papalia, a quei tempi, aveva una impresa fittizia.

– Il suo avvocato di allora Tiburzio De Zuani: “Aveva 20 anni. Non finì sotto processo per reati inerenti alla criminalità organizzata. Quindi non è mafioso”.

Anni 2000. Su Internet si apprende che Papalia è uomo di riferimento di Soveco in Romania, dove ha trasferito da 5 anni la sua attività. Dirige “Soveco Romania”. E’ anche socio di “Ecodiesel”, società che ha acquistato una raffineria per circa 15 milioni. In Italia, per la Soveco veronese, ha costruito strade, edifici, ospedali, hangar aerei. In Romania sta concludendo operazioni immobiliari per 700 milioni, con più società: “Soveco Romania srl”, “Cseh Beton Costruzioni” e “Milenium Immobiliare”. Opererebbe perciò all’interno di un firmamento di società: raffinerie di petrolio. edilizia e immobiliare, con numerosi intrecci societari e scambi di quote di Soveco e di capitale proprio. Alla luce del sole … o no?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Caso Giacino, Cementificazione, Indagini giudiziarie, Urbanistica, Vicende giudiziarie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...