Archivi del giorno: 10 febbraio 2014

I precedenti giudiziari di AGEC

Giugno 2013. La Guardia di Finanza decide di verificare in AGEC:

– la correttezza nella gestione degli appartamenti e degli immobili dell’azienda dati in affitto e la congruità dei canoni di locazione;

– la gestione degli appalti, i criteri di appalto, la regolarità delle procedure delle gare, la correttezza delle procedure di assegnazione di alloggi, anche di pregio, affittai a prezzo di mercato;

– se qualche dirigente si sia avvantaggiato dei contratti con le imprese per interessi propri o se qualcuno si sia messo in tasca denaro in cambio di appalti concessi;

– sospette ristrutturazioni in case di dirigenti da parte di ditte che avrebbero svolto lavori;

– presunte appaltopoli;

– la rotazione delle ditte che ottengono i lavori, in modo da non privilegiare sempre gli stessi. Gli inquirenti sospettano che, nello svolgimento di gare e appalti per l’effettuazione di lavori, da parte di AGEC possano essere stati violati il ‘principio di rotazione’ delle ditte affidatarie delle opere e di ‘pubblicità’ dei lavori stessi;

– l’intera attività dell’azienda.

Ipotesi di reato: turbativa d’asta, peculato, corruzione, violazione del principio di pari pubblicità Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in AGEC, Aziende partecipate, enti economici veronesi, Eredità Tosi, Indagini giudiziarie