E’ vero o no che i politici che contano “aiutano” i loro “vicini” ad avere uno stipendio?

Indagini in corso: Ottobre 2013. Iniziano gli interrogatori dei nove dirigenti delle aziende pubbliche indagati. Gli interessati potranno difendersi dall’accusa di aver abusato del loro ruolo pubblico per far assumere parenti o amici a loro vicini anche politicamente. Il giudice (gip) dovrà decidere sulla richiesta di sospensione dall’incarico ricoperto. L’obiettivo è evitare altre parentopoli.

– Bertucco (P.D.): “Chiediamo a Sindaco e assessore alle partecipate di fare chiarezza su una modalità di amministrare insopportabilmente caratterizzata dall’incapacità di scindere l’opportunità politica di parte e il perseguimento del bene comune. Numerose volte in questi anni le persone sono state scelte non per il loro valore, ma in base alla loro fedeltà al leader o alla linea politica. Starà alla magistratura stabilire se e quanto questo malinteso senso della politica ha sconfinato in favoritismi o clientelismi. Dal punto di vista politico, riteniamo ci sia una grossa responsabilità in chi, a partire dal Sindaco, fin dall’inizio del suo primo mandato nel 2007, ha teorizzato e praticato la sistematica sostituzione dei vertici delle aziende partecipate con personale di stretta fiducia: misura legittima sotto il profilo penale ma non opportuna sotto quello politico e morale. Aspettiamo che l’Amministrazione Tosi introduca criteri di trasparenza nella selezione dei rappresentanti nelle partecipate e negli incarichi fiduciari. Si è rotto il silenzio su circostanze e fatti in parte già noti”.

– Valdegamberi: “Le notizie su parentopoli confermano i gravi problemi che ho sollevato quattro anni fa: a conferma delle criticità che caratterizzano la gestione amministrativa del Comune:

– municipalizzate sotto indagine della magistratura;

– Fiera in gravi difficoltà;

– aeroporto Catullo in situazioni di bilancio difficili;

– gruppo autostradale che brucia risorse per decine di milioni l’anno, pagate dai cittadini utenti;

– Comune con un rilevante esubero di dirigenti;

– opere pubbliche ferme (da 15 anni non si riesce a realizzare il filobus).

Mi chiedo quale sia il modello Verona che si vorrebbe esportare a livello nazionale: non quello basato sulla meritocrazia, visto quanto male stanno andando le aziende e nemmeno sull’efficienza, considerati problemi e costi della macchina amministrativa. Il modello Verona darebbe la mazzata finale all’Italia. L’Amministrazione Tosi ha adottato, peggiorandoli, i metodi più discutibili della prima repubblica, con una novità: adesso i risultati sono troppo negativi. Non è un agire con ottica imprenditoriale per garantire buoni servizi e sviluppo, bensì un operare per garantire posti agli amici. Altro che buona amministrazione!”.

La difesa sostiene che gli enti indagati sono privati e perciò non sottoposti al decreto legislativo del 2008 che impone alle aziende pubbliche “l’adozione di criteri di pubblicità e trasparenza per il reclutamento del personale”.

Il sindaco Tosi si nasconde. Dichiara che si tratta di “fatti in fase conoscitiva”, per cui “attende di conoscere gli esiti prima di entrare nel merito”.

Andrea Miglioranzi, presidente AMIA, estraneo all’inchiesta, lancia l’allarme: “Nel caso di sospensione dei dirigenti della aziende pubbliche dal loro ruolo, il rischio è che l’operatività di tali aziende, magari in procinto di avviare importanti operazioni, possa risentire di tale sospensione”. AMT, ad esempio, rischia di perdere per settimane l’apporto del presidente, del direttore generale e dei consiglieri di amministrazione. Rischio paralisi mentre si gestiscono importanti partite come il filobus. Preoccupano le ripercussioni anche per altre grandi opere.

Lascia un commento

Archiviato in AGEC, AGSM, AMIA, ATV

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...