Archivi del giorno: 26 gennaio 2014

Aziende pubbliche trasporti: cattivi affari a Vicenza. Ma Verona è dentro fino al collo.

– Luglio 2013. Arriva a processo il filone vicentino. Il giudice accoglie le tesi della Procura scaligera e conferma i reati: la gara d’appalto per le pulizie sugli autobus di FTV (ferrotranvie vicentine) è stata accomodata per far vincere “Gestione Nicolini srl”. In merito al bando di gara FTV e ATV, il giudice parla di “rappresentazione fotografica di caratteristiche possedute dalla sola impresa Nicolini. Il comportamento di Diego Nicolini è indicativo di totale mancanza di senso civico. Ha agito in spregio di ogni regola di correttezza e ha offerto subdolamente varie utilità (soldi e beni) a un incaricato di pubblico servizio, allo scopo di ottenere vantaggi dal medesimo, invece di partecipare lealmente alle gare d’appalto, vincendole per le proprie capacità e non per la tangente versata”.

Con Nicolini e la sua segretaria, vengono arrestati Valter Baruchello e Antonio Donà, responsabili dell’azienda trasporti di Vivenza. Secondo la Procura, Nicolini ha fatto “regali” a Baruchello per 147.000 e a Donà per 64.000 euro. La segretaria della Nicolini patteggia per 2 anni e 2 mesi e Donà per 1 anno e 8 mesi. Diego Nicolini è condannato a 4 anni e 2 mesi di reclusione.

Il giudice ha ordinato la confisca:

– delle somme di danaro sequestrate a Baruchello e di altri beni e valori fino a 147.000 euro;

– di beni e valori a Nicolini fino a 205.000 euro;

– ha dichiarato Nicolini e Baruchello incapaci di contrarre accordi con la pubblica amministrazione per 2 anni;

– Nicolini è interdetto dai pubblici uffici per 5 anni.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Comune Verona, Eredità Tosi