Archivi del giorno: 22 dicembre 2013

Verona risponde “no” ad alcune norme regionali sulle nuove edificazioni: A chi spetta decidere?

Ottobre 2013. Sale la contesa tra Verona e Venezia, in particolare sull’art. 38 del PTRC che definisce “aree strategiche” e, quindi, da progettare in accordo con la Regione, quelle nel raggio di 2 chilometri da caselli autostradali e uscite da tangenziali e stazioni ferroviarie.

Obiettivo che la Regione dichiara: evitare intralci nei progetti di mobilità, come può essere un capannone o un supermercato dove la Regione prevede uno svincolo. Secondo Comune e Provincia di Verona questa norma vincola buona parte del territorio e costringe a concordare con Venezia ogni intervento.

Marino Zorzato, assessore all’Urbanistica, rassicura: “Non vogliamo aumentare la burocrazia, ma facilitare la vita ai Comuni”. Conferma però che le aree non urbanizzate dovranno essere pianificate attraverso “progetti strategici regionali”. La Regione ha già fatto scattare le misure di salvaguardia sulle aree in questione, in attesa dell’approvazione del Consiglio.

Se il Comune ha pianificato in determinate aree una urbanizzazione, non può procedere: diventano necessari gli accordi con la Regione. Non si procede senza l’assenso preventivo di Venezia. L’allora assessore Giacino: “In sostanza non si muove foglia che Regione non voglia, anche per i piani urbanistici attuativi (PUA). Non si arrivava a tanto nemmeno ai tempi dei PRG. Ogni carta passerà da Venezia. Come faremo a dare risposte rapide? Il sindaco Tosi e io chiederemo un incontro con l’assessore Zorzato per cercare un accordo, sollecitati dagli imprenditori edili. Se le nostre osservazioni non saranno accolte ci vedremo costretti a ricorrere al TAR”.

–  Dicembre 2013. Blocco all’art. 38 del PTRC, per il quale gran parte del territorio veronese sarebbe stato vincolato alla programmazione regionale. Un emendamento al Piano casa prescrive: “Dall’entrata in vigore della presente legge, sino all’approvazione da parte del Consiglio regionale del PTRC, non si applicano le disposizioni dell’art. 38”: colpo di spugna ai vincoli. Le Amministrazioni locali non abdicano ai propri poteri di decidere come, cosa e dove costruire.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Piano territoriale regionale, PTCP, PTRC, Regione Veneto, Urbanistica