Parcheggi: tutto bene ?

Nota di Tito Brunelli.

Alcuni dati costringono a riflettere

Sulle più importanti strade di ingresso in città ci sono tabelle che segnalano i parcheggi vicini e i posti liberi. Impressiona leggere che nelle giornate normali (circa 330 all’anno) i posti liberi superano sempre, e di molto, il migliaio. Impressiona ancora di più leggere che anche nei giorni di maggior traffico automobilistico i posti liberi nei parcheggi sono molti: centinaia.

Significativa è la storia del parcheggio in lungadige Capuleti: ideato nel 1998, avviato nel febbraio 2008, doveva essere pronto nel 2011. Ennesima sosta. I lavori, per 218 posti auto su tre piani interrati, dovevano ripartire nel settembre scorso. Inaugurazione a fine 2014. L’Amministrazione ha più volte denunciato “lungaggini intollerabili” da parte della impresa costruttrice.
Settembre 2013. Succede ” l’imprevedibile previsto”: Graziano Bellé, presidente della Cooperativa Cangrande, a nome dei soci, annuncia che il parcheggio non si farà. Si ripristinerà la situazione originaria, a meno che non si faccia avanti un altro costruttore.

Sono stati spesi sei milioni per nulla ed è stato fatto impazzire il traffico cittadino per anni. Motivo: un gruppo economico ‘di peso’ rinuncia ai numerosi posti auto prenotati. I soci, pur avendo già sborsato circa 25.000 euro a testa, hanno detto stop al progetto. Clamorosa sconfitta economica e non solo. I soci sono arrabbiati con la dirigenza della cooperativa Cangrande, il Comune e la Sovrintendenza, rei di aver messo il bastone tra le ruote all’opera: “L’Amministrazione avrebbe dovuto farci un monumento; invece ci siamo sentiti additare come speculatori. Siamo un centinaio di cittadini che hanno creduto e investito in un progetto e che sono stati gabbati. Abbiamo speso due milioni in lavori; altrettanti per indagini archeologiche e per i sottoservizi e svariate centinaia di euro in spese tecniche e di gestione della cooperativa. Per nulla”.
Il Comune: “O i lavori ricominciano oppure si chiude tutto e si ripristina la strada in modo da poterla riaprire al traffico in entrambi i sensi di marcia”.
*Accordo tra cooperativa e Comune: nessuna penale. La cooperativa curerà il ripristino e la pavimentazione di lungadige Capuleti. Costo: 1.2000.000 euro: 6.000 euro per ogni socio.

Parecchi dei parcheggi terminati denunciano posti vuoti e scarsi guadagni, fino ad arrivare al caso limite del parcheggio in piazza Corrubbio, per il quale è possibile che si apra un contenzioso in tribunale.

Questi dati non sorprendono. Perché?

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Eredità Tosi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...